Top
Varese

Eccellenza – Torna il sereno sul Varese, la società paga tutte le vertenze

Sembra tornare il sereno sul cielo del Varese Calcio. Nella serata di lunedì (21 gennaio, ndr) la società ha infatti diramato un comunicato in cui annunciava di aver saldato tutte le vertenze dovute ai giocatori che nelle ultime due stagioni avevano vestito la maglia biancorossa. Un passo dovuto per evitare la penalizzazione in classifica, ma non scontato visto il momento di difficoltà in cui sembrava versare il club. Anche se il presidente Claudio Benecchi, nel recente passato, aveva dichiarato di voler saldare passo dopo passo i vari debiti.

 

Il comunicato del Calcio Varese

Il Calcio Varese comunica che sono state regolarmente saldate tutte le vertenze presenti per i vecchi debiti risalenti alle scorse stagioni, rispettando i termini previsti, evitando in questo modo di incorrere nella penalizzazione di punti.
Oltre a quella precedentemente saldata al Sig. Verderame Oscar sono state pagate quelle del Sig. Arca Paolo (€ 8.500,00), del Sig. Palazzolo Nicolò (€ 9.100,00) e del Sig. Zazzi Federico (€ 8.500,00).
Unitamente a queste, sono state saldate le altre tredici vertenze inerenti i Sigg. Balconi Alessandro (€1.100,00), Battistello Andrea (€ 4.550,00), Bruzzone Matteo (€ 6.560,00), Ferri Michele (€ 19.608,00), Fratus Simone (€ 3.900,00), Frigione Alessandro (€ 4.900,00), Ghidoni Vittorio (€ 5.100,00), Melesi Loris (€ 3.250,00), Merlin Alessandro (€ 18.158,00), Monacizzo Christian (€ 15.550,00), Morao Marco (€ 10.702,56), Pedrabissi Thomas (€ 4.500,00) e Rudi Roberto (€ 12.203,90) per un totale di € 141.387,46.

 

E ora quale futuro?

Un primo importante passo è stato fatto, ora la società dovrà continuare lungo questa strada per scacciare definitivamente le nuvole nere. I prossimi passi, verosimilmente, dovranno portare al saldo dei rimborsi e al pagamento delle utenze. Per riaprire il centro sportivo di Varesello, dando un segnale forte anche a tutto il movimento giovanile biancorosso. E successivamente anche riaprire Masnago. Già, perché domenica c’è il derby contro la Varesina. Per un Varese che ora può tornare a pensare ai problemi di campo. Dove, peraltro, i ragazzi di Domenicali avevano già risposto conquistando quattro punti nelle prime due partite del 2019.

Condividi su
X