Top
Varese

Varese – Verbano si dovrebbe giocare (con l’obbligo condizionale), ma si ferma il settore giovanile

La telenovela Varese sembra avere un finale. Lieto? Assolutamente no, anche se da quanto trapela la partita contro il Verbano dovrebbe disputarsi (il condizionale è comunque d’obbligo, visto che non c’è alcun comunicato ufficiale). Gestra e compagni, quindi, avrebbero optato per scendere comunque in campo, onorando comunque impegno, maglia e colori e rischiando di non poter ottenere svincoli o cessioni anche qualora tutto dovesse fallire.

 

Di lieto, come si diceva, non c’è niente visto che la situazione in casa Varese resta comunque ai limiti del paradosso. Una delegazione di giocatori, composta proprio da Gestra, Camarà, Lercara e Simonetto e il tecnico Manuele Domenicali, ha incontrato nella giornata di sabato il sindaco Davide Galimberti. Come previsto il numero uno della città giardino non ha potuto dare le garanzie richieste dalla squadra. Una squadra logora da continue promesse mai mantenute, ma dopo un’ulteriore riunione tra i giocatori gli stessi avrebbero deciso di scendere comunque in campo.

 

Il tutto mentre anche lo staff tecnico del Settore giovanile e della Scuola Calcio si faceva sentire. Sospendendo in maniera immediata l’attività dei piccoli giocatori biancorossi. In attesa di risposte. Mentre il primo fatto concreto, ovviamente negativo, arriva dalla Juniores Regionale I ragazzi non hanno voluto disputare la partita contro il Fenegrò, valida per la prima giornata di ritorno. Arriverà la sconfitta a tavolino, ma in questo momento la sanzione sembra essere davvero il male minore.

Condividi su
X