Top

Eccellenza | Torraca salva il Busto 81, pareggio Varesina e alla fine ringrazia il Verbano

VARESINA-BUSTO 81 2-2

VARESINA: Spadavecchia, Allodi, Ruano, Bellacci, Vezzi (70′ Pizzini), Cargiolli, Deodato (83’Leone), Canavesi (65′ Zefi), Taino, Micheli, Rebolini. A disp: Baglieri, Gottardi, Schieppati, Boccadamo, Kate, Castelli. All: Spilli

BUSTO 81: Monzani, Nejmi, Napoli (65′ Torraca), Mihaimer (83′ Milani), Sorrentino, Scarcella, Panzetta, Mauro, Urso, Mira, Anzano. A disp: Seitaj, Baglio, Rossi, Pellini, Silla, Decarlo, Klos. All: Crucitti

Arbitro: Edoardo Manedo Mazzini di Prato (Tinelli/Fusco).

Marcatori: Allodi (V) al 52′, Allodi (B) aut. al 57, Deodato (V) al 61′, Torraca (B) al 89′

Ammoniti: Deodato (V), Nejmi (B), Panzetta (B), Torraca (B)

Espulsi: Ruano (V) al 90′ per doppia ammonizione.

VEDANO OLONA – Varesina e Busto 81 regalano uno spettacolo intenso per i presenti a Vedano Olona. I ragazzi di Spilli escono con l’amaro in bocca e la rabbia per essersi fatti riagguantare in extremis, ma soprattutto per aver fallito il colpo del ko che avrebbe potuto chiudere la gara. Merito per la squadra di Crucitti quella di averci creduto fino alla fine, avendo addirittura sfiorato in pieno recupero il gol del 3-2, unico motivo per cui il sorriso dei biancorossi di Busto Garolfo è solo a metà.

La gara viaggia per tutta la prima frazione sul filo dell’equilibrio. Sono gli ospiti a partire meglio con l’occasione per Urso. Destro dentro l’area di rigore, Spadavecchia risponde, e non sarà l’ultima parata dell’esperto portiere rossoblu. Anzano e soci ci provano anche da fuori, ma trovano sempre attento l’estremo difensore di casa. Assorbite le prime folate la Varesina mette fuori la testa e inizia a guadagnare metri e a creare. Al minuto 23′ è Monzani a deviare con un miracolo la girata aerea di Vezzi, oggi schierato come prima punta al posto di Pizzini, che con una caviglia fuori posto si accomoda in panchina in avvio. L’azione da palla inattiva era nata da una percussione di Bellacci, autore di una delle sue prove tutto cuore e corsa. La Varesina proprio a centrocampo trova predominio: ancora grazie a una giocata aerea di Vezzi si sviluppa una occasione pericolosa, il destro potente di Canavesi trova ancora Monzani attento a deviare. Nel finale di tempo si rivede il Busto 81, prima con una grande opportunità per Mira sugli sviluppi di una palla inattiva, ma il sinistro del centrocampista del Busto non fa fede al proprio nome: palla alta da ottima posizione. C’è tempo per un gol (giustamente) annullato ad Anzano per fuorigioco prima che le squadre vadano al riposo.

I primi 15′ del secondo tempo sono da assoluto thriller. Dopo 7′ arriva il vantaggio delle fenici: il colpo di testa di Allodi batte Monzani e dà seguito a un avvio arrembante degli Spilli boys. L’esultanza del difensore rossoblu, che torna al gol con la maglia della Varesina, è spezzata dopo pochi minuti, perchè è proprio lo stesso Allodi in spaccata a deviare alle spalle di Spadavecchia un cross dalla destra. Il Busto sfrutta i guizzi e le folate di Urso, fino a quel momento il migliore dei suoi. Altri 5 minuti e il copione della gara cambia ancora: ci vuole una magia di Deodato su calcio di punizione a ridare il vantaggio ai padroni di casa. Destro a giro sul palo lungo, imprendibile per Monzani. La Varesina legittima il vantaggio, ma ha il demerito di divorarsi due occasioni d’oro in ripartenza. Prima Rebolini sotto misura calcia a botta sicura ma la palla resta rasoterra e trova la respinta della difesa. Poi Cargiolli da un cioccolatino che Pizzini, subentrato a Vezzi, deve solo spingere dentro: l’errore del Duca da pochi metri è davvero inaspettato. Intanto Crucitti si gioca la carta Torraca, che scalda i suoi con un gran destro al volo alto sopra la traversa.
La Varesina in contropiede potrebbe chiuderla ancora: 2 contro 1 in solitaria con Cargiolli che cerca al centro Pizzini per il tocco facile, la palla però impatta il braccio di Scarcella che nel frattempo è intervenuto in scivolata. L’arbitro lascia correre con la panchina della Varesina impazzita e riversata in campo per le proteste. Sfumature di regolamento, difficile davvero giudicare.
Sull’azione successiva arriva il pareggio: è ancora un guizzo di Torraca che regala il pareggio ai suoi, ispirato da un ottimo Mira, a regalare il gol del 2-2. Esultanza rabbiosa. Rabbiosa come l’espressione di Spilli a fine gara. La Varesina infatti all’ultimo respiro del recupero rischia anche di capitolare, dopo il rosso per doppia ammonizione a Ruano, prima ancora con uno scatenato Torraca che costringe Spadavecchia a un miracolo su un’altra conclusione splendida da fuori, poi sul corner la palla balla davanti alla linea ed è ancora immenso Spadavecchia prima su Urso poi su Panzetta. Prima del fischio finale ancora Busto con una punizione pericolosa che però attraversa tutta l’area di rigore e si perde sul fondo.

Condividi su
X