Top

Vito Cera: “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di raggiungere i play off, attualmente tra le squadre che si stanno giocando il quinto posto c’è anche il Legnano”

Abbiamo raggiunto telefonicamente Vito Cera, direttore sportivo del Legnano, per sentire un suo parere in merito all’andamento dei Lilla in questa stagione. Dopo aver incontrato non poche difficoltà nella prima parte di campionato, la squadra di mister Sgrò ha brillantemente superato questo periodo di crisi rilanciandosi in classifica, i risultati ottenuti nelle ultime giornate hanno infatti permesso al Legnano di raggiungere l’ottavo posto in classifica, riducendo ulteriormente le distanze dalla zona play off.

In virtù del 2-0 ottenuto sul campo del Sestri Levante, il Legnano conquista la terza vittoria consecutiva e conferma l’ottimo periodo di forma, da cosa derivano questi risultati? 

Innanzitutto bisogna sottolineare un dato molto importante, nelle ultime 5 partite abbiamo subito soltanto due gol, uno dalla Castellanzese e l’altro dal Bra al 90′, ciò dimostra che il gruppo ha grande spirito di sacrificio e anche più cattiveria rispetto a prima. Senza dubbio è stata una stagione molto particolare per tutti, noi dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare a lavorare con grande umiltà, è chiaro però che, come dico sempre alla squadra, bisogna raggiungere i play off: io non avevo mai parlato di primo posto, l’obiettivo è sempre stato quello di vivere un campionato da protagonisti. Dopo un periodo difficile, ora ci troviamo addirittura a raccogliere meno di quanto abbiamo seminato nelle ultime gare, con Pont Donnaz, Castellanzese e Bra credo infatti che avremmo meritato di conquistare sicuramente più di un punto.

La media punti di mister Sgrò è senza dubbio ammirevole, quanto ha influito il suo arrivo in panchina e cosa non ha funzionato nella prima parte di campionato?  

La tranquillità, l’esperienza, la professionalità e la competenza di mister Sgrò hanno permesso a ogni singolo giocatore di dimostrate il proprio valore. Senza dubbio il suo arrivo ha avuto un impatto più che positivo su tutti i componenti della squadra, il suo modo di lavorare ha infatti permesso a ognuno di loro di tirare fuori il meglio di sé. Quando si cambia tanto è sempre difficile, in più in questa stagione siamo stati costretti a fermarci 2/3 volte senza poterci allenare per 15 giorni, la squadra ha fatto dunque faticato sia da un punto di vista fisico sia per quanto riguarda le relazioni, i ragazzi hanno avuto poche occasioni per potersi conoscere anche fuori dal campo.

Nel corso di questa stagione sono state diverse le critiche rivolte nei suoi confronti, qual è un suo parere in merito a questo accanimento? 

Ho commesso qualche errore in fase di costruzione della squadra, mi sono sempre assunto le mie responsabilità e continuerò a farlo, per chi lavora non sbagliare è impossibile. Io sono un aziendalista, lavoro con ciò che la società mi mette a disposizione. Se la proprietà mi ha sempre difeso e tutelato è perché evidentemente reputava il mio lavoro all’altezza. Ci ho sempre messo la faccia, è chiaro però che il tifoso pretende il massimo. So benissimo cosa significa essere un tifoso, proprio per questo sono sempre stato disponibile a qualsiasi tipo di confronto. Tutti i giorni sono presente al campo, vivo la settimana come se fossi un giocatore.

I risultati maturati sui campi del girone A nelle ultime giornate hanno accorciato ulteriormente la classifica, quali sono le squadre ancora in corsa per conquistare un pass per i play off? 

Le quattro che attualmente si trovano davanti si giocheranno i primi quattro posti disponibili fino all’ultima giornata, per quanto riguarda il quinto posto invece, ci sono ancora 4/5 squadre che possono sperare di raggiungerlo. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di raggiungere i play off, attualmente tra le squadre che si stanno giocando il quinto posto c’è anche il Legnano.

Legnano che farà il proprio ritorno in campo domenica 2 Maggio contro il Città di Varese, cosa bisogna aspettarsi da queste ultime giornate di campionato? 

Sicuramente mi aspetto di vedere una squadra che ha fame, voglia di vincere e di lottare su ogni singolo pallone. Dobbiamo assolutamente rimanere con i piedi per terra perché non abbiamo ancora fatto nulla, bisogna lavorare e impegnarsi per cercare di recuperare quei punti che abbiamo perso inizialmente. In questo momento sono soddisfatto di tutto, a partire dall’atteggiamento dei giocatori per arrivare fino all’operato della società, che non ha mai fatto mancare niente a nessuno e che è stata sempre corretta sotto tutti i punti di vista, anche lo staff tecnico sta lavorando alla grande. Sono inoltre molto contento perché dal 2 Maggio i tifosi potranno tornare allo stadio, per il Legnano il pubblico è fondamentale.

Qualora il Legnano non dovesse riuscire a raggiungere la zona play off entro il termine del campionato, quale sarebbe il bilancio di questa stagione? 

Se non dovessimo raggiungere il quinto posto sicuramente si tratterebbe di una stagione deludente. Nonostante le varie problematiche che abbiamo dovuto affrontare, i play off sono sempre stati il nostro obiettivo e stiamo lavorando per poterli raggiungere, dalla mia bocca non è mai uscita la parola “vincere”.

Emanuele Vento 

Condividi su
X