Top

Volley Serie B: reportage risultati girone A, 21° giornata di Campionato

Volley Parella

Torino

Gerbaudo

Savigliano

3-0 25-16 25-18 25-23
Torino: terza vittoria consecutiva per la formazione Torinese, che riesce a sconfiggere senza troppi problemi la sua diretta inseguitrice in classifica. Buon allungo del Parella, solo nel terzo set lascia qualcosa di più sul campo a favore degli ospiti ma i tre punti e la casella set persi rimane inviolata. Grazie questo successo sale a quota 39p in 5^ posizione, un bel biglietto da visita per il rientro dalla sosta di Pasqua quando si andrà in casa della Prima della classe. Per Savigliano invece si tratta della seconda sconfitta, in altrettanti match giocati fuori dalle mura amiche. Il 7 aprile aprile si potrà invertire il trend ospitando la Negrini in piena lotta salvezza.

 

Negrini Gioielleria Acqui Yaka Volley

Malnate

3-2 22-25 26-24 16-25

25-21 15-12

Acqui Terme: grande exploit della Negrini, che sul proprio campo mette in scena tutta la sua convinzione per rimanere in serieB. Un match tiratissimo chiuso al tie break con un minimo scarto che permette ad Acqui Terme di recuperare una lunghezza proprio sulla sconfitta Yaka, ora a -4p per la lotta olay out. Nel prossimo incontro Acqui avrà una traferta non proibitiva sul campo di Gerbaudo, per continuare a rincorrere e uscire dalla zona calda. Malnate non riesce così ad allungare dalla zona play out, e incorre nella 4^ sconfitta consecutiva. Tra 14 gg sfida casalinga contro Fossano, dove servirà tutta la voglia per confermare la categoria.

 

Mercatò CRF

Fossano

Spinnaker

Albisola

3-2 25-21 25-19 20-25

21-25 15-6

Fossano: la sfida salvezza vede premiare i padroni di casa che riescono ad abbattere le forze di una coriacea Albisola. Fossano rimane a -2 dalla posizione play out, mentre la Spinnaker non riesce nell’impresa di 7gg fa di guadagnare punti preziosi e ribaltare una sentenza di retrocessione che sembra ormai decretata. Dopo la sosta difficile match vs Sant’Anna, ma sul proprio campo e con il sostegno dei propri tifosi, tutto è possibile. La Mercatò farà visita a Yaka Malnate per una sfida al cardiopalma entrambe in cerca di punti salvezza.

 

ETS

International

Pallavolo

Sarono

0-3 19-25 16-25 20-25
Caronno Pertusella: la Capolista viaggia a tutta birra conquistando altri 3p che solidificano il primato in classifica. Memore del mezzo passo falso del turno precedente, Coach Leidi non vuole lasciare per strada altri punti “facili” contro una formazione di bassa classifica. Ne esce un math a senso unico dominato sin dai primi scambi. Agli ospiti bastano i punti di Cafulli 11p, Rigoni 10p e Gaggini con 9p mentre nel reparto di ricezione sono i padroni di casa ad essere più precisi (47%-28%). L’efficienza in attacco è stato dunque il parametro più significativo (12%-39%). Saronno può quindi festeggiare una serena Pasqua in vetta solitaria, aspettando la prossima sfida casalinga contro Parella Torino e poter allungare a 20 le vittorie in campionato. Per Caronno la situazione rimane difficile. Albisola gli prende un punto e la zona play out dista 9p. Il prossimo incontro li vedrà lottare contro la buona formazione di Novi Ligure che viaggia in zona alte di classifica, poi arriverà Yaka per una sfida dal dentro o fuori.

Si ringrazia Ufficio Stampa Pallavolo Saronno

 

Mercatò

Alba

AS Novi

Pallavolo

0-3 18-25 20-25 24-26
Alba: gli ospiti fanno valere i 6p in più in classifica potendo così allungare a avvicinarsi alle prime. 4^ vittoria piena senza lasciare nessun set agli avversari, e la serie potrà allungarsi dopo Pasqua affrontando la ETS immischiata nella zona retrocessione. Alba non riesce a tenere il buon momento, nato dal successo al tie break del turno precedente e sfruttando il fattore campo. Dopo la sosta si va a sul difficile campo di Ciriè, in piena lotta play off e non vorrà di certo lasciare punti per strada.

 

Volley 2001

Garlasco

PVL Cerealterra

Ciriè

2-3 25-18 26-24 14-25

16-25 12-15

Garlasco: il Volley 2001 non riesce l’impresa di fermare la 3^ forza del campionato e deve soccombere al tiebreak. Eppur la formazione di Coach Fumagalli era partita alla grande, mettendo sotto gli avversari con parziali importanti (21-11 nel 1^set). Poi è uscita la tenacia di Ciriè che ha capovolto la situazione (13-21 nel 3^set e 10-21 nel 4^). Garlasco meglio in ricezione con il 33% di perfetta al cospetto della PVL che si ferma al 29%. In attacco la differenza è a vantaggio degli ospiti 43%-48%. Tra i pavesi Daolio ancora sugli scudi con 23p, Moro F. 12p e il fratello Capitano Moro A., che in cabina di regia segna 9p di cui 3 ace. Per la Pallavolo Valli di Lanzo meglio distribuiti i punti: 16p Scarrone, 12p Dogliotti e Caianello, 11p Agosti. Garlasco perde quindi il secondo tiebreak consecutivo, e dopo la sosta dovrà affrontare ancora un’altra corrazzata: San Bernardo Cuneo. Non sarà facile per i ragazzi di Fumagalli, ma non si sa mai che si strappi qualche punto anche a Cuneo, e lì sarà sicuramente grande gioia. Ciriè vince il secondo incontro consecutivo e rimane all’inseguimento delle prime due. Dopo la sosta, scontro casalingo abbordabile contro Alba, per cercare di ritrovare i 3 punti e sperare in qualche passo falso delle Prime.

Si ringrazia coach Fumagalli del Volley 2001 Garlasco

 

Sant’Anna

Tomcar

UBI Banca

San Bernardo

3-2 25-22 15-25 21-25

25-21 15-12

San Mauro Torinese: la Tomcar blocca la seconda forza del campionato dopo più di due ore di gioco. Meglio i padroni di casa in ricezione con una percentuale di perfetta del 32% contro il solo 22% degli ospiti. In attacco l’efficienza premia leggermente Cuneo 37%-39%. Chiave del match gli errori gratuiti. Sant’Anna si attesta a 31 totali, mentre la UBI Banca 42 con 14 solo nel fondamentale del servizio. I locali sono stati trascinati dai punti di Graziana 19p, Fumagalli 17p, Giraudo 12p e il Capitano Vajra 11p. Per gli ospiti Galaverna ne fa 26p, Vittone 17p, Ariaudo 15p, Perla e Cefaratti 11p. Un grande risultato quindi per la formazione di Coach Simeon per confermare la 5^ posizione assoluta. Mentre per la squadra di Coach Pezzoli il distacco dalla prima aumenta ad 8 lunghezze e l’inseguitrice Ciriè dista ora solo 2 punti. Dopo la sosta Sant’Anna potrà aumentare la sua striscia positiva facendo visita al fanalino di coda Albisola, mentre San Bernardo Cuneo dovrà tornare a macinare punti contro Garlasco.

Si ringrazia scout man Sant’Anna Tomcar

DAVIDE VALAGUSSA

Condividi su
X