Top

Volley SerieB: PLAY OFF promozione, Gara3 TERZA Fase. Ongina termina la sua corsa.

Boschi

Campegine

Canottieri

Ongina

3-1 27-25 8-25 26-24 25-18

 

BOSCHI CAMPEGINE: Bartoli 20, Scaltriti 9, Bulgarelli 2, Soli 3, Cordani 18, Miselli 8, Lanzara (L), Caraffi (L), Civa, Ferrari Ginevra R., Ferrari, Montani 1, Bassoli 5. N.e.: Vecchi. All.: Levoni

Boschi Campegine: battute sbagliate 13, ace 8, ricezione positiva 44% (perfetta 34%), attacco 49%, muri 7, errori 27

 

CANOTTIERI ONGINA: Parisi, Nasari 7, Bonola 8, Cardona 30, Caci 11, De Biasi 4, Cerbo (L), Binaghi, Fall 5, Pazzoni. N.e.: Filipponi, Miranda. All.: Botti

Canottieri Ongina: battute sbagliate 13, ace 2, ricezione positiva 51% (perfetta 36%), attacco 56%, muri 10, errori 21.

 

Campegine: Si infrangono in terra reggiana i sogni di gloria della Canottieri Ongina, protagonista nei play off di serie B maschile dove però ha dovuto alzare bandiera bianca, terminando così la stagione. Mercoledì sera al PalaKomodo di Campegine la formazione piacentina ha ceduto in quattro set ai padroni di casa targati Boschi nella decisiva gara 3 della terza fase che metteva in palio il pass per l’ultimo duello contro Porto Viro.

L’avvincente serie ha sempre seguito il solco del fattore campo, con Campegine vittoriosa davanti al pubblico amico in gara 1 e nella “bella”, mentre Cardona e compagni hanno sorriso nel secondo atto a Monticelli. Nella sfida senza appello, la squadra di Massimo Botti ha ceduto alla distanza, dominando il secondo set e non riuscendo a concretizzare alcune situazioni di vantaggio, sempre comunque in un contesto equilibrato: nel primo parziale, i gialloneri erano avanti 21-23 e hanno avuto un set ball a disposizione, ma Campegine ha ribaltato la situazione chiudendo al secondo tentativo. Dopo un secondo parziale di slancio (8-25), la Canottieri Ongina è partita a razzo nel terzo (0-4), ma strada facendo ha subìto il ritorno di fiamma reggiano (15-13), agguantando la frazione per i capelli (22-22)  prima di cedere però al secondo set ball locale. Nel quarto set, invece, la Boschi si è esaltata, trascinata dal pubblico di casa e in evidenza in battuta, con i piacentini in carreggiata fino al 17-16 prima di non riuscire a trovare la palla dell’aggancio e alzare definitivamente bandiera bianca (25-18). Alla formazione di coach Botti non è bastata la grande prova del 41enne opposto Maikel Cardona, miglior marcatore dell’incontro con 30 punti oltre al 65 per cento di positività in attacco.

Finisce qui, dunque la stagione della Canottieri Ongina, che – una volta smaltita l’amarezza del momento – farà emergere in modo più marcato i diversi lati positivi. Per la seconda volta consecutiva, infatti, i gialloneri si sono laureati campioni d’inverno, qualificandosi alla Coppa Italia dove però quest’anno non è arrivata la Final four. Come dodici mesi fa, la Canottieri Ongina ha centrato il traguardo dei play off, l’anno scorso vinti festeggiando la promozione in A2 prima della rinuncia. Traguardo per di più centrato in un girone di ferro come il B con cinque formazioni in lotta fino alla fine per lo stesso obiettivo. Da un lato, rimarrà un pizzico di amarezza sportiva per non aver capitalizzato alcune situazioni alla portata o in alcuni casi vicinissime, ma dall’altro resterà scolpita un’altra avventura di un gruppo estremamente coeso, compresi i positivi innesti di due giocatori (il regista Gabriele Parisi e il libero Andrea Cerbo) nel nucleo che dodici mesi ha esultato nella magica notte di Cisano.

 

Si ringrazia Ufficio Stampa Canottieri Ongina

 

 

DAVIDE VALAGUSSA

Condividi su
X