Top

Eccellenza, le squadre scaldano i motori

Sono passati oltre cinque mesi dall’ultima partita disputata (era infatti il 17 ottobre 2020 quando la stagione si fermò) e ora finalmente, da sabato scorso, le squadre di Eccellenza hanno potuto riprendere gli allenamenti di gruppo, dopo la delibera del Coni. L’obiettivo è quello di arrivare a domenica 11 aprile, data della prima giornata in programma, con una condizione fisica accettabile per garantirsi due mesi di totale “full immersion” con dieci gare in poco più di sessanta giorni.

E proprio dopo la liberatoria del Coni che ha inserito il campionato di Eccellenza nella lista delle “manifestazioni di preminente interesse nazionale” che le squadre hanno potuto tornare in campo. Sabato scorso è stato il giorno della “liberazione” per quasi tutte le formazioni del Girone B, che hanno potuto ritrovarsi, a cominciare dall’Accademia Pavese che è tornata in campo per il primo allenamento ufficiale e ha poi replicato domenica, per poi proseguire in questi giorni con le quattro sedute settimanali. Stessa cosa per l’Alcione che si è ritrovato sabato mattina e proseguirà per tutta la settimana. Così come il Sangiuliano che dopo sabato mattina è sceso in campo domenica. Da ieri e fino a venerdì i gialloverdi continueranno gli allenamenti, mentre domenica mattina è prevista una partitella in famiglia, considerato che le amichevoli non sono permesse dall’attuale protocollo.

Anche Codogno e Sant’Angelo hanno ripreso sabato e manterranno la settimana tipo, mentre il Sancolombano ha scelto la ripresa soft con tre allenamenti, sabato, martedì e giovedì, almeno per il momento. Il Club Milano ha invece fissato la ripartenza per lunedì, ma scenderà in campo per cinque giorni. Ripresa già da sabato infine per le tre pavesi del Girone B, Varzi, Vogherese e Pavia che si preparano con entusiasmo al ritorno in campo per domenica 11 aprile.

Andrea Grassani

Condividi su
X