Top

Eccellenza, Oltrepo’ FBC: l’intervista a Eddy Gnaziri sulla nuova realtà. “Vogliamo fare meglio dell’anno scorso. Mi piacerebbe raggiungere la Serie D con l’Oltrepo'”

Il giocatore dell’Oltrepo’ Eddy Gnaziri (1992) ci ha parlato dell’inizio di stagione e della nuova realtà nata durante l’estate. L’obiettivo è quello di centrare almeno i playoff e tentare la promozione in Serie D, in una stagione che si prospetta insidiosa per tutti e dunque per niente semplice. Oggi pomeriggio alle 15:30 l’Oltrepo’ sfiderà il Gavirate fuori casa nell’anticipo della quarta giornata del girone A di Eccellenza.

Com’è iniziata la stagione e come avete vissuto la nascita della nuova realtà?

“La stagione diciamo che è iniziata bene, abbiamo cominciato il 1° agosto. Abbiamo cambiato tanto, società nuova, mister nuovo e staff nuovo. Siamo in tanti, un bel gruppo e stiamo legando sempre di più. I nuovi si sono inseriti bene, sono tutti bravi ragazzi e sappiamo che oltre alle qualità serve anche il gruppo. Abbiamo fatto un ritiro lungo e ci siamo integrati subito. Il mister è stato molto bravo fin dall’inizio. Con lui mi trovo bene, è bravo e lavora tanto. Tiene il ritmo alto, ha molte idee e sicuramente non ci si annoia mai. Quando cambi tanto non è facile, però abbiamo iniziato bene. Ora dipenderà da noi”.

Obiettivo stagionale della squadra?

“Quello di fare meglio dell’anno scorso, prima di tutto centrare i playoff e poi non si sa mai. Quando si gioca si prova a vincere e l’obiettivo è quello, vogliamo fare bene sia in Coppa Italia che in campionato. Sappiamo che non sarà facile, però le cose facili non piacciono a nessuno”.

Quali sono secondo te le squadre che potrebbero lottare per i posti di vertice insieme a voi?

“Sicuramente le squadre per ora davanti a noi, quindi Club Milano, Vogherese, Pavia e Gavirate. Poi secondo me la Solbiatese è una buona squadra, così come il Verbano e il Vis Nova nonostante l’inizio difficile. Ho visto bene anche il Muggiò domenica scorsa. Quest’anno non c’è un padrone, come la scorsa stagione lo ero la Varesina. Tutti possono vincere con tutti e tutti possono perdere con tutti. Vincerà la squadra che farà meno errori e riuscirà a vincere o pareggiare le partite più importanti”.

A livello personale quali sono le tue ambizioni?

“Quest’anno il mister mi fa giocare in mezzo e sicuramente voglio essere d’aiuto alla squadra nel raggiungere gli obiettivi. Voglio fare meglio dell’anno scorso, magari fare qualche gol in più. Ho rifiutato delle offerte in Serie D e per questo vorrei salire con l’Oltrepo’ e fare quella categoria l’anno prossimo”.

Qual è l’avversario più difficile che avete affrontato fino ad ora?

“Il Muggiò è stato quello più difficile, noi eravamo un po’ sotto tono, mentre loro sono stati organizzati e hanno giocatori esperti per la categoria. Secondo me faranno un buon campionato, perché sono una buonissima squadra”.

Che partita vi aspettate con il Gavirate?

“Sarà una battaglia, siccome noi l’anno scorso non abbiamo fatto i playoff perché abbiamo perso da loro 1-0, su un campo difficile. Sono una buona squadra, corrono molto, lottano su ogni pallone e si difendono bene. Giocare da loro su quel campo non è assolutamente facile”.

Christian Spada

Condividi su
X