Top

Varzi, Mario Rebecchi ai saluti

Con un lungo post sul Facebook, l’attaccante granata saluta la squadra che lo ha accolto in questi tre anni e con la quale ha scritto una pagina importante della recente storia di una società che ha sfiorato la Serie D, dopo essere stata per diverse giornate in testa alla classifica.

“The last dance…che dire, non basterebbe un post per ringraziare tutta la famiglia del Varzi per questi splendidi tre anni che abbiamo vissuto insieme ma ci provo lo stesso. Abbiamo vinto un campionato e sfiorato un’impresa che sarebbe stata epica, il mio percorso finisce qui. Insieme ai miei compagni ho portato la squadra dove doveva essere ed ora è tempo di nuove sfide e nuovi progetti. Ringrazio il presidente Catenacci per avermi trattato da giocatore vero andando oltre la categoria, il ds Nicola Raso per aver avuto sempre belle parole e stima nei miei confronti, grazie allo staff tecnico partendo dall’Imperatore, bravo Mister, ma sono dovuto venire io per farti vincere un campionato, grazie al Tibe arbitro di partitelle settimanali molto accese, al Tinone per non avermi mai detto “oggi potevi fare meglio” anche quando sapevo che era così, a Max, a Claudio ed Alex che con le loro sapienti mani il più delle volte non mi hanno massaggiato, ma coccolato, a Dani e Gio per aver dato professionalità ed infine grazie a voi, i miei compagni per aver sopportato un vecchietto che odia perdere, sono famosi i palloni che ho sparato fuori dal campo per aver perso una partitella e grazie soprattutto perché in ognuno di voi ho percepito la stima per l’uomo ancor prima che il calciatore e di questo ne vado orgoglioso. Insieme abbiamo fatto la storia e ora tocca a voi continuare a scriverla, vi voglio bene! In bocca al lupo e sempre forza Varzi”.

Andrea Grassani

Condividi su
X