Solbiatese 2-0 Saluzzo / “Solbia” INFINITA, il team di Rota supera il girone infernale

La Solbiatese sorprende tutti con l’ennesima prova di forza e coraggio. Contro il Saluzzo arriva una vittoria che vale il passaggio del turno.

Solbiatese sei fantastica

Dopo un primo tempo equilibratissimo contro il Saluzzo, la squadra di casa si porta avanti prima con Manfré e subito dopo con Riceputi. Sono proprio questi due gol a decidere la sfida che permette ai neroazzurri di passare il girone di Coppa Italia e soprattutto di andare avanti nella fase ad eliminazione diretta. Ai nastri di partenza, in tanti sognavano il passaggio, ma in pochi si sarebbero potuti aspettare due prove di una determinazione davvero incredibile. Un passaggio del turno che vale tantissimo e permette al club di continuare a sognare in grandissimo. Adesso non resta che andare a vedere le formazioni e il tabellino di giornata.

Il tabellino

Marcatori: 9′ st F. Riceputi (S), 35′ st S. Manfrè (S)

SOLBIATESE (4-2-3-1): M. Seitaj, F. Riceputi, A. Mira, A. Sorrentino, G. Torraca (↓ 37′ st), D. Scapinello (↓ 22′ st), G. Novello, M. Marin, T. Minuzzi (↓ 26′ st), L. Lonardi, J. Pandiani (↓ 42′ st)
A disposizione: G. Russo, D. Lonardi (↑ 42′ st), M. Iervolino, A. Colombo, S. Alabiso, S. Locati (↑ 22′ st), A. Mondoni (↑ 37′ st), Y. Toure, S. Manfrè (↑ 26′ st)
All: Rota Andrea

Saluzzo (3-5-2): M. Costamagna, S. Coppola, K. Birtolo, L. Rivoira, G. Carli (↓ 5′ st), L. Dell’Anno, L. Lanfranco (↓ 5′ st), L. Bernard (↓ 29′ st), D. Micelotta (↓ 14′ st), P. Zeni, G. Massacesi (↓ 5′ st)
A disposizione: S. Cuniberti, N. Bedino, A. Caldarola, A. Giergii (↑ 5′ st), N. Allasina (↑ 5′ st), L. Kone (↑ 14′ st), G. Shtjefni (↑ 5′ st), A. Di Ciancia (↑ 29′ st)
All: Telesca Salvatore

 

Nicola Badursi

Saronno, decisione drastica: silenzio stampa fino al termine della stagione

Il direttore generale Marco Proserpio ha preso proprio in questi istanti una decisione che ha del clamoroso. Ecco tutti i dettagli e il comunicato ufficiale della società.

Colpo di scena

Il direttore Marco Proserpio ha annunciato proprio in questi istanti una decisione che ha sicuramente del clamoroso. Infatti il suo Saronno a partire da oggi, fino alla fine della stagione non parlerà più. La decisione è quella del silenzio stampa completo a partire dai giocatori fino ad arrivare ai più alti componenti della società. Una decisione che fa e farà discutere per diverso tempo, ma una presa di posizione decisa da parte del club. Adesso non possiamo fare altro che passare alle parole del comunicato ufficiale.

Comunicato ufficiale

“La società FBC Saronno a nome del DG MARCO PROSERPIO, a seguito degli sviluppi di questi ultimi giorni, comunica che fino fine stagione nessun componente della Società rilascerà interviste, giocatori compresi. Ringraziamo per la pazienza e per la collaborazione”.

Nicola Badursi

Sestese, ufficiale il nuovo rinforzo in difesa: arriva Omar Hoxha

La Sestese poco prima dell’inizio di Marzo ufficializza l’ultimo rinforzo in vista di questo finale di stagione. Ecco tutti i dettagli

Il nuovo centrale

Omar Hoxha è un nuovo calciatore della Sestese. La firma arrivata proprio in questi istanti deve aiutare la squadra a trovare una quadra difensiva e soprattutto la salvezza finale, magari senza passare per i play-out. Al momento la situazione della Sestese non è semplice, visto che la vittoria contro la Castanese ha permesso di uscire definitivamente dalla zona pericolosa, ma il campionato è ancora lungo e il vantaggio risicato. Il nuovo arrivo è sia un acquisto con uno sguardo sulla prossima stagione, ma soprattutto un rinforzo che darà una grande mano da adesso a fine anno. In carriera Xoxha ha anche esordito in Serie B con la maglia della Cremonese, oltre a vantare esperienze con Este e Sant’Angelo. Adesso passiamo al comunicato ufficiale.

Comunicato ufficiale

U.S. Sestese comunica di aver acquisito le prestazioni sportive di Omar Hoxha. Difensore centrale classe 2001, è cresciuto in settori giovanili di spessore tra Prato e Cremonese, assaporando l’ebbrezza della Serie B non ancora diciottenne con i grigiorossi, parallelamente alla convocazione con la Nazionale U19 albanese. Da lì, due anni all’Este in Serie D, prima di metà stagione al Sant’Angelo e metà all’Avezzano, per poi iniziare quest’annata calcistica al Collina d’Oro in Svizzera. Fisicamente strutturato con i suoi 190 centimetri, è pronto a dare manforte nella retroguardia in questi ultimi tre mesi decisivi del campionato”.

Nicola Badursi

Eccellenza: Maffioletti, il Rovato ed una sorpresa! I top di giornata

In Eccellenza volge al termine la 24esima giornata di campionato. Andiamo, però, a vedere tutti i top girone per girone. Ecco i mattatori.

Zani-Accademia Pavese

L’Accademia Pavese torna a fare punti e deve dire grazie al suo centravanti: Francesco Zani. L’attaccante mette a referto la prima doppietta della sua stagione e soprattutto la miglior annata a livello realizzativo della sua carriera in Eccellenza. Una partita fenomenale quella giocata contro il Saronno con un punto che potrebbe pesare tantissimo anche per ridare morale dopo una stagione che ha avuto sicuramente più bassi che alti.

Maffioletti-Cisanese

Maffioletti torna al gol e lo fa con l’ennesima doppietta della sua stagione. Anche in questo caso due reti e di conseguenza posto assicurato nei top della settimana. Proprio ai nostri microfoni non aveva nascosto che l’obiettivo era quello dei play-off. Adesso la classifica non sorride al team della provincia di Bergamo, ma con la continuità potrebbe essere proprio il bomber a trascinare il club alle fasi finali del campionato.

Rovato Calcio

Tutto il Rovato si merita un posto nei top di giornata, soprattutto dopo la grandissima partita giocata contro l’Ospitaletto. Un girone che pareva essere totalmente chiuso potrebbe ancora avere diversi colpi di scena. Adesso sono solo sei le lunghezze degli Orange sulla prima delle inseguitrici: la Vertovese. L’impressione, però, è che dare una favorita dopo questa ultime partite diventa paradossalmente non scontato.

Nicola Badursi

Pavia 0-1 Magenta, i gialloblù vincono ed ora sognano in grandissimo

Terminata da qualche istante la sfida di campionato tra il Pavia di mister Stefano Civeriati e il Magenta. Ecco la cronaca dell’incontro.

Adesso si sogna in grande

Si prospettavano tantissimi scontri di primo livello nella sfida di campionato che metteva di fronte le due prime della classe, ma alla fine a vincerla non é Avinci o Pedrocchi come molti pronosticavano, ma Lo Monaco con un gol a freddo anzi a freddissimo. Bastano due minuti al giocatore per trovare la rete del vantaggio e da quel momento in poi il Magenta si difende nel migliore dei modi e non concede nulla al Pavia. Il match termina infatti con lo stesso risultato che si aveva poco dopo i primi sessanta secondi. Adesso il team della provincia di Milano sogna davvero in grandissimo a discapito proprio della squadra di Pavia, che rischia di rivivere l’ennesima beffa clamorosa.

Le formazioni e il marcatore

Marcatore: Lo Monaco (2 primo tempo)

Pavia: M. Cincilla, J. Concina, R. Spaneshi, A. Bertelli (↓ 1′ st), A. Antenucci, F. Abbà Ronchi, G. Nucera (↓ 29′ st), D. Ioance, C. Tiziano (↓ 29′ st), A. Vassallo, F. Simonetti
A disposizione: V. Anane, C. Alletto, R. Ammirati, F. Braidich (↑ 1′ st), S. Panigada (↑ 29′ st), L. Tomasini, L. Tassi, P. Furlani, M. Di Raco (↑ 29′ st)
All: Civeriati Stefano

Magenta: R. Taliento, M. Decio (↓ 26′ st), D. Sala, D. Nossa, F. Perini, J. Pedrocchi, F. Ortolani, T. Grillo (↓ 34′ st), G. Avinci, M. Lo Monaco (↓ 17′ st), A. Gatti (↓ 26′ st)
A disposizione: S. Ruta, F. Garavaglia, F. Ricca, L. Perotta (↑ 26′ st), A. Tondi (↑ 34′ st), P. Favilla (↑ 17′ st), M. Bettini, T. De Bernardi, A. Basso Serati (↑ 26′ st)
All: Lorenzi Alessandro

Nicola Badursi

Pavia-Magenta, Chi sarà il miglior attore protagonista? Vassallo vs Pedrocchi è una sfida da oscar

Il Pavia e il Magenta sono sempre più pronti per il big match. Andiamo a vedere nel dettaglio la sfida tra i migliori attori.

Pavia-Andrea Vassallo

Dal suo arrivo a Pavia non c’è nemmeno stato bisogno dell’adattamento, visto che l’approccio è stato quello del gran campione. Cinque gol (in otto presenze) e soprattutto a segno da quattro incontri di fila. Medie di primissimo livello che fanno rendere conto a tutti delle sue grandissime capacità. Un acquisto che sembra quasi al di fuori della categoria per quanto fatto vedere sul campo del Fortunati.

Magenta-Jordan Pedrocchi

Senza ombra di dubbio il calciatore che fino all’esplosione di Avinci ha tenuto in piedi il Magenta. Il centrocampista ha fatto innamorare tutti i fans attraverso le sue giocate, le sue punizioni e soprattutto qualità che non hanno nulla a che vedere con l’Eccellenza. L’anno scorso otto reti, quest’anno siamo già ad undici ma l’obiettivo non è tanto quello personale quanto riportare il Magenta nella massima serie del calcio dilettantistico.

Nicola Badursi

Pavia-Magenta è la sfida tra bomber: Antenucci vs Avinci

Il Pavia e il Magenta si avvicinano sempre di più alla prossima sfida di campionato. Tra le tante sfide in programma c’è quella tra i bomber Avinci ed Antenucci.

Pavia-Andrea Antenucci

23 presenze totali e 16 gol (13 in campionato, 3 in Coppa Italia d’Eccellenza) questi sono i numeri della prima stagione di Andrea Antenucci in quel di Pavia. Un investimento importante che attraverso grandi prestazioni sta ripagando tutta la fiducia riposta sui suoi mezzi. Soprattutto in queste ultime quattro partite ha messo in mostra tutto il suo arsenale e sono arrivati tre gol fondamentali per tenere vive le chance promozione. Adesso toccherà vedersela contro una difesa che è tra le migliori del campionato, ma qualcosa concede. Vedremo se l’esperto bomber riuscirà ancora a far vedere a tutti di che pasta è fatto.

Magenta-Gabriel Avinci

Se per Antenucci è uno dei tanti incontri decisivi della sua carriera, non possiamo dire lo stesso per Gabriel Avinci. Il capocannoniere (classe 2003) del Girone A, ha grandissima voglia di mostrare a tutti le sue carte soprattutto in una sfida contro la miglior retroguardia di tutto il campionato. La stagione del centravanti è svoltata proprio nel corso delle ultime settimane con ben otto reti in sei incontri. Gol fondamentali anche contro grandi avversari come la Solbiatese o il Calvairate. La sensazione è che questo incontro possa essere decisivo e fare da trampolino di lancio alla Serie D.

Nicola Badursi

La settimana decisiva è arrivata, sabato si gioca Pavia-Magenta

La settimana decisiva per il campionato di Eccellenza Girone A, pare essere ufficialmente arrivata. Questo sabato si giocherà Pavia-Magenta.

La sfida decisiva

Raramente a questo punto del campionato troviamo due squadre ancora appaiate in classifica, ma questo è il caso di Pavia e Magenta. I due team arrivano alla sfida che si giocherà al Fortunati, in condizioni diverse ma tutte e due con un obiettivo ben preciso in testa: la promozione in Serie D.

Il Pavia

Partiamo dalla squadra di casa che fino a domenica era l’unica capolista del girone. Il team di Civeriati dopo una rimonta pazzesca ha fallito diverse occasioni per scappare e lasciare il vuoto dietro di se. In questo istante, infatti, è tornato tutto in bilico. Sicuramente fanno male i quattro punti persi con Castanese e Caronnese nei finali di gara. Proprio per questo motivo la squadra adesso non può più sbagliare ed ha consumato i suoi jolly in occasioni in cui poteva ottenere sicuramente molto di più. La squadra per vincere davanti al suo pubblico avrà bisogno di un super Vassallo (come sta già mostrando da quando ha sposato questa nuova causa) e del solito bomber Antenucci.

Il Magenta

La grande vittoria contro la Solbiatese ha cambiato tutte le carte in tavola per la squadra della provincia di Milano. Il Magenta dopo una lunghissima rincorsa ha voglia di mettere la testa avanti a tutte, anche se non sarà affatto semplice. Contro il Pavia bisognerà mettere in campo un’altra prova perfetta e soprattutto fare affidamento su quello che si sta mostrando come un vero e proprio fuoriclasse e fuoricategoria: Gabriel Avinci. Il centravanti sta mettendo in mostra tutte le sue qualità e pare essere già pronto per un salto di categoria nel corso della prossima estate, magari proprio con il suo Magenta.

Nicola Badursi

Eccellenza, ecco chi sale dopo il weekend: i top di giornata

L’Eccellenza continua a regalare sorprese settimana dopo settimana. Ecco tutte le ultime e soprattutto chi rientra tra i top di giornata.

Il Verbano di Celestini

Nel Girone A va dato grandissimo merito al Magenta per aver raggiunto (dopo una lunghissima rincorsa) il Pavia, ma la squadra che sorprende tutti è senza ombra di dubbio il Verbano. I ragazzi di Celestini sono stati in grado di vincere una partita davvero incredibile contro l’Ardor Lazzate e soprattutto hanno riscoperto il ragazzo che deve aiutare la squadra a raggiungere la salvezza: Lanza. Per il fantasista una doppietta fondamentale che sblocca un giocatore assopito da troppo tempo.

La Leon che riapre il campionato

Dopo le ultime sconfitte, la sfida contro il Mapello aveva il sapore del crocevia fondamentale per il resto della stagione. La Leon spalle al muro, però, tira fuori una grande prova che riapre totalmente il Girone B. La terza sconfitta del team bergamasco mette ben cinque squadre in cinque lunghezze che potranno puntare alla vittoria finale e la salita nella massima serie dilettantistica.

Vertovese a cascata

La squadra non voleva assolutamente frenare la sua rincorsa alla Mission Impossible ed infatti contro il Forza e Costanza vince e convince. Una partita senza storia in cui arrivano sei reti per sei marcatori diversi. Altri due punti guadagnati sull’Ospitaletto e squadra che si trova solamente a nove punti di distacco. Non pochi sicuramente, ma una rimonta che potrebbe prendere quota, soprattutto se al club dovesse venire un po’ di braccino.

Nicola Badursi

Castanese 0-0 Oltrepò, pareggio a reti bianche ed occasione persa: le pagelle

Castanese e Oltrepò si sono date battaglia dal primo all’ultimo minuto. Il pareggio finale è una vera e propria occasione persa: le pagelle.

Castanese

MENEGON
Decisivo con le sue parate: salva la sua squadra in almeno cinque occasioni.
Voto: 7

PARINI
Ha vissuto giornate più semplici, ma alla fin fine se la cava con esperienza.
Voto: 6

PESCARA
Respinge, spazza e allontana qualsiasi pallone passi dalle sue parti.
Voto: 6,5

RABUFFI
Sempre pronto a mettere una pezza, prezioso come braccetto difensivo.
Voto: 6

VERONI
Sottotono e impreciso, il mister lo cambia all’intervallo.
Voto: 5,5

STISO
Meno ispirato del solito, comunque utile con i suoi suggerimenti.
Voto: 6

BERTOLI
Nel vivo del gioco, contrasta e riparte.
Voto: 6

CAFFI
Lavora per la squadra, è una buona soluzione per i compagni.
Voto: 6

CAPUTO
Sostiene con continuità la manovra offensiva e si applica anche dietro.
Voto: 6

MORETTI
Le migliori occasioni della Castanese passano da lui, velenosa una sua botta da lontano.
Voto: 6,5

SALOM
Gara di grande lotta, va vicino alla rete con un buon colpo di testa.
Voto: 6

MARCHESE
Meglio del compagno sostituito, fa buona guardia sulla sua corsia.
Voto: 6

FEMMINÒ
Spreca qualche ripartenza di troppo nel finale.
Voto: 5,5

ALL. GARAVAGLIA
La sua squadra continua a dimostrarsi rocciosa e difficile da affrontare, terzo pari di fila contro avversarie in lotta per la zona playoff.
Voto: 6

Oltrepò

GUERCI
Due belle parate e una grande applicazione nel far partire l’azione dal basso.
Voto: 6,5

VILLONI
L’under dimostra ancora una volta di avere stoffa, tante belle chiusure.
Voto: 6,5

GABRIELLI
Rispetto all’andata non segna, ma governa comunque con esperienza la linea difensiva biancorossa.
Voto: 6,5

LORUSSO
Non solo difende in maniera efficace, ma si rende anche pericoloso in fase offensiva.
Voto: 6,5

ANDRINI
Sgusciante sulla fascia, dà un buon contributo.
Voto: 6

VINCENZI
Alimenta l’azione pavese recuperando palla e mettendo buoni palloni in mezzo.
Voto: 6

MODOTTI
Piazzato al centro del campo, utile nello spezzare l’azione avversaria.
Voto: 6

FLORENCIANEZ
Offre diverse tracce ai compagni grazie a una serie di lanci precisi.
Voto: 6

VAGLIO
Supporta la manovra proponendosi spesso ai compagni, non riesce però ad andare al tiro.
Voto: 6

FERRARO
A un passo dalla rete decisiva in diverse circostanze, fermato dalla sfortuna e dalle parate di Menegon.
Voto: 6,5

FRANCHINI
Punge meno del solito, ma è fondamentale nel tenere su la squadra e aprire spazi ai compagni.
Voto: 6

BARTOLI
Si piazza al centro della difesa a quattro e dimostra sangue freddo nel concitato finale.
Voto: 6

ALVITREZ
Il peruviano mette il suo piede in tutti i piazzati, cercando le sponde dei compagni.
Voto: 6

CAVALLOTTI
Il suo ingresso scuote la squadra, molto vicino al gol dello 0-1 con un colpo al volo.
Voto: 6,5

CITTERIO
Troppo poco tempo per incidere.
Voto: SV

CHIELLINI
Un paio di minuti nel finale.
Voto: SV

ALL. BARBIERI
Leggero rammarico per il pari, ma i biancorossi hanno poco da rimproverarsi. Il mister ha provato in ogni modo a vincerla, cambiando anche modulo in corsa e attingendo dalla panchina.
Voto: 6

Dario Damiano