Serie D, ufficiale il nuovo allenatore del Tavarnelle: arriva Marco Brachi

Dopo l’esonero di Collacchioni nel pomeriggio odierno, il San Donato Tavarnelle ha comunicato il sostituto. Sulla panchina gialloblù arriva l’ex Real Forte Querceta, Marco Brachi. Il classe 1964 vanta esperienza in categoria e in carriera ha collezionato oltre 350 panchine. Dopo l’esperienza in Eccellenza toscana, Brachi torna nella massima categoria dilettantistica per provare a risollevare il Tavarnelle e risalire la classifica.

 

Il comunicato

“Il San Donato Tavarnelle comunica di aver individuato nella figura di Marco Brachi il profilo del nuovo allenatore della società giallo blu. Il tecnico condurrà il suo primo allenamento con la squadra nella giornata di domani, martedì 20 febbraio, allo stadio ‘Pianigiani’ di Tavarnelle Val di Pesa.

60 anni il prossimo 2 marzo, più di 350 panchine per lui con importanti risultati maturati con Scandicci, Real Forte Querceta e Montevarchi, oltre che aver allenato lo Sporting Club Trestina e il Città di Castello. Ultima esperienza in panchina per Brachi con il Pontassieve in Eccellenza dove nelle ultime 2 stagioni ha raggiunto i playoff.

A lui va l’augurio di buon lavoro e il raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla società giallo blu per la stagione 2023 – 2024”

Le prime parole di Brachi

“Sono entusiasta di tornare ad allenare in serie D e in una piazza dove sono stato più volte accostato come il San Donato Tavarnelle. Ho rinunciato in passato ad alcune panchine di questa categoria per impegni lavorativi. Adesso sono pronto per questa nuova e importante avventura” ha dichiarato lo stesso Brachi”

 

Asia Di Palma

Brescia Women, Tasselli: “A Brescia mi trovo benissimo, ma se dovessi cambiare…”

In ESCLUSIVA per Be,Pi TV durante la trasmissione “B Women” ha detto la sua il portiere del Brescia: Sabrina Tasselli. Ecco le sue dichiarazioni.

Soddisfatta della partita contro il Cesena?

“Devo dire che sono abbastanza soddisfatta, anche se secondo me si meritava un risultato meno rotondo. Aggiungo che i tredici punti in classifica ci sono e si sono visti”.

Come sta andando la tua carriera?

“Io ho girato tanto, ho avuto tante esperienze e sono contenta di aver vissuto diverse realtà, conosciuto tante persone e soprattutto diversi metodi di lavoro. Non posso fare altro che ammettere di essermi divertita”.

Come è stato vivere in Islanda?

Fantastico, anche perché sono andata in un periodo in cui c’era sempre luce. In Islanda infatti c’era sempre luce e di conseguenza dove vedevi tramontare da una parte, in realtà sorgeva il sole dall’altra”.

Hai vestito la maglia della nazionale, che esperienza è stata?

“Guarda credo sia stato il picco della mia carriera, nonché il sogno di tutte quelle che si affacciano a questo sport. Emozioni bellissime, me la sono goduta meno anche perché all’epoca ero sicuramente un po’ spensierata”.

Cosa prevede il futuro di Sabrina Tassello?

“Avevo già iniziato a seguire le ragazze in quel di Terni, adesso a Brescia sto pensando a collaborare con il settore giovanile come responsabile. Logico si prepara di un approccio con ottica futura”.

Quanto è cambiato il calcio femminile?

“Ci sarebbero davvero tante cose da analizzare. Sicuramente il gioco ed il livello fisico sono migliorati. Le società sono molto più organizzate e molto meno alla come vengono. La strada è ancora molto lunga, ma non solo nel femminile anche nel maschile con settori giovanili al di sotto delle aspettative. Questo ritardo poi si percuote anche sulle prime squadre“.

C’è una squadra con cui vorresti approfondire la conoscenza?

“Parto dal presupposto che mi trovo benissimo a Brescia e poi vedremo per il prossimo anno anche se la mia idea è di rimanere. Se ti devo dire una squadra, ti direi il Bologna perché è una città bellissima ed una squadra blasonata. Inoltre un ottimo progetto visto che sono partite dalle giovani e stanno costruendo su quello”.

Nicola Badursi

San Marino 2-0 Tavagnacco, Giuliani e Tamburini fermano il “Tava”: le pagelle

Ecco tutti i voti assegnati alla fine della sfida tra il San Marino e il Tavagnacco. Una sfida interessante vinta dalle padrone di casa.

San Marino Academy

Limardi
Parate agevoli fino al tiro di Demaio che avrebbe potuto rimettere tutto in discussione. Risponde presente con un gran volo
Voto: 7

Montalti
Tenta la fortuna con un destro da lontano, solo leggermente alto. Dietro, sicura.
Voto: 6.5

Gardel
Concede il minimo. Molto concentrata. Ha una chance, ma il suo tiro dal cuore dell’area sbatte su una muraglia
Voto: 6.5

Manzetti
Sbaglia qualche passaggio di troppo, in situazioni tuttavia di pericolo nullo. Si gioca un giallo saggio.
Voto: 6

Ladu
Tocca un’infinità di palloni, prova a mettere qualche cross interessante. Soprattutto, la vedi ovunque: sia sulla fascia, sia in zone più centrali del campo. Palpabile la sua voglia di incidere
Voto: 6.5

Bonnìn
I suoi uno contro uno sono stati un tema ricorrente della partita. Tanti palloni interessanti partiti dal suo mancino. Molto presente nella gara
Voto: 6.5

Puglisi
Motorino instancabile, lega i reparti e va vicina al gol soprattutto nel finale, pagando dazio, probabilmente, alla fatica. Partecipa al gol di Giuliani
Voto: 6.5

Brambilla
Partita ordinata nel complesso, ma perde il brutto pallone che spalanca lo specchio della porta a Demaio. Rimedia Limardi
Voto: 6

Giuliani
La traversa la fa arrabbiare, il gol ad inizio ripresa cancella ogni malumore. Eleganti aperture e preziose corse all’indietro: c’è tanto nella sua partita oltre al gol
Voto: 7.5

Carrer
Anche lei sbatte su un legno. Più che in fase conclusiva la vedi nelle rifiniture e nei tentativi di cross. Uno di questi offre una chance a Barbieri, che si fa parare il tiro da Sattolo
Voto: 6.5

Barbieri
Lavora ottimamente il pallone per l’1-0 di Giuliani e riscatta in questo modo un primo tempo per lei insolitamente impreciso in fase realizzativa. Nella ripresa mette la sua esperienza al servizio della squadra
Voto: 6.5

Carlini
Ci mette un po’ a scaldare il motore ma gioca una ripresa complessivamente senza macchie
Voto: 6

Bertolotti
Molta mobilità ma anche qualche imprecisione nei passaggi
Voto: 6

Tamburini
Entra con lo spirito giusto. Non ha grandi chance fino ai minuti di recupero e lì si dimostra glaciale. Per il resto, corre, fa sponde e lotta.
Voto: 7

Menin
Gioca solo una manciata di minuti, ma sono minuti densissimi. Fa in tempo a vedersi parare una conclusione a botta sicura e a lanciare in campo aperto Tamburini per il 2-0
Voto: 6.5

Allenatore: Giacomo Venturi
Mette in campo una formazione ordinata e votata ad una vittoria importante per la corsa salvezza. La ottiene, soffrendo forse un po’ troppo per la grande quantità di occasioni create. Sfata anche il tabù casalingo
Voto: 7

Tavagnacco

Sattolo
Niente da fare sui gol. In compenso sfodera una lunga serie di parate, fondamentali per mantenere intatti prima lo 0-0 e poi, soprattutto, l’1-0
Voto: 7

Donda
La San Marino Academy batte soprattutto l’altro fianco del Tavagnacco. Ma nel’1-0 si fa anticipare da Giuliani e nel 2-0 insegue Tamburini invano
Voto: 5

Peressotti
Sarebbe da 6.5 per l’applicazione che mette nella marcatura di Barbieri e sulle palle aeree. Ma perde il duello decisivo che permette a Tamburini di involarsi a rete
Voto: 6

S. Novelli
Troppo tenera in marcatura. Barbieri la aggira comodamente in più di un’occasione. E palla al piede mostra insicurezze
Voto: 4,5

Desiati
Giocava da ex e la San Marino Academy sceglie soprattutto quella corsia per portare pericoli alla porta del Tavagnacco. A volte Desiati si oppone, a volte no
Voto: 5,5

Maroni
Si propone spesso, punge poco. Un solo tiro per lei, parato agevolmente da Limardi
Voto: 5,5

G. Novelli
Poco filtro a centrocampo. Un tiro altissimo
Voto: 5,5

Nurzia
Cerca di farsi sentire nella zona nevralgica, con scarsi esiti. Raramente sostiene il reparto avanzato e quello arretrato.
Voto: 5,5

Demaio
Cresce alla distanza. Un suo tiro avrebbe potuto portare al gol dell’1-1: la paratona di Limardi glielo nega
Voto: 6,5

Casellato
Inizia abbastanza bene, facendo promesse che poi non riesce a mantenere. Nella ripresa agisce in posizione più arretrata e un po’ si perde
Voto: 5,5

Cacciamali
Le compagne la supportano poco e allora lei prova ad arrangiarsi, trasformandosi più volte in una fastidiosa spina nel fianco per la San Marino Academy. Un suo tiro spaventa Limardi
Voto: 6,5

Bortolin
Ci mette buona volontà ma non le riesce granchè dal momento del suo ingresso in campo
Voto: 5,5

Weithofer
Esordiva oggi con il Tavagnacco. Non lascia tracce sulla partita
Voto: 5,5

Lauriola
Voto: sv

Gashi
Voto: sv

Allenatore: Alessandro Campi
La squadra soffre ma ha il merito di rimanere aggrappata alla partita fino all’ultimo. Ora la missione salvezza si complica parecchio.
Voto: 6

Alberto Menghi

 

 

Lazzate 2-0 Acc. Pavese / L’Ardor vince e vede i play-off: pagelle

L’Ardor Lazzate vince e convince contro un’Accademia Pavese sempre più in crisi nera. Ecco tutti i voti assegnati alla fine del match.

Ardor Lazzate

De Toni
Buona gara . Non ha dovuto compiere grandi parate
Voto: 6

Mzoughi
Ottima partita. Tiene bene la posizione da entrambi i lati
Voto: 6.5

Moretti
Serve un assist a Giangaspero che non riesce a segnare . Partita sufficiente
Voto: 6

Zefi
Buon match in difesa . Si collega bene tra i reparti
Voto: 6

Pellini
Buona amministrazione . Nulla di eccezionale
Voto: 6

Marioli
Ha un po’ di difficoltà contro Zani ma riesce a contenerlo
Voto: 6

Benedetti
Gioca su entrambe le fasce e da sempre il suo
Voto: 6

Fogal
Una partita non indimenticabile. Può fare meglio
Voto: 5.5

Giangaspero
Partita di grande sacrificio . Segna il vantaggio e sigla il suo decimo gol in campionato
Voto: 7

Pedrabissi
Partita sufficiente . Gioca bene dietro Giangaspero
Voto: 6

Silla
Svaria molto in zona offensiva . Importante nel rigore procurato poi dal Lazzate
Voto: 6

Schieppati
Voto: sv

Malvestio
Si divora il gol del 3-0
Voto: 5.5

Lokumu
Entra per ripartire in contropiede data la sua velocità e lo fa nel migliore dei modi
Voto: 6

Deodato
Voto: sv

Duchini
Voto: sv

Fedele
Voto: 6

Accademia Pavese

Boari
Para il rigore ma non può nulla sulla ribattuta
Voto: 6

Giosue
Buona spinta e molta qualità
Voto: 6

Gambazza
Spinge poco in avanti . E’ ben marcato da Benedetti
Voto: 5,5

Iosca
In ombra a centrocampo. Deve essere più veloce
Voto: 5,5

Filadelfia
Difficoltà nel tenere un ‘gigante’ come Giangaspero ma lo contiene per quanto possibile
Voto: 6

Velaj
Partita sufficiente. Nessuna sbavatura
Voto: 6

Molinari
Si vede poco. Esce nel secondo tempo.
Voto: 5

Calabro
Neo acquisto con grandissime qualità e un ottimo mancino
Voto: 6

Zani
Tiene più palloni possibili per fare salire la squadra
Voto: 6

Laraia
Ha qualità e si vede ma deve migliorare nel gioco di squadra
Voto: 6

Dilernia
Anche lui poco presente in campo. Molto impreciso
Voto: 5,5

Jaupy
Voto: SV

Casiroli
Voto: SV

Gabusi
Entra molto bene e sbaglio forse uno stop . Grandi qualità . Dovrebbe avere la possibilità di scendere in campo dal 1’.
Voto: 6

Caprioli
Voto: SV

Nordi
Voto: 6

Fabio Venturini

 

Serie D/Botta e risposta tra il Carpi e Francesco D’Orsi: cosa succede?

Il Carpi ha comunicato che il calciatore Francesco D’Orsi non si è presentato nella giornata di ieri alla seduta di allenamento prevista senza autorizzazione. Il centrocampista, classe 1997, era stato presentato ufficialmente ad agosto come un importante tassello per la squadra di Serpini. Il team biancorosso è al sesto posto nel girone D in piena corsa playoff.

La risposta del calciatore però non si è fatta attendere: D’Orsi si è affidato ad un post sulla propria pagina Instagram per esprimere la sua versione dei fatti.

Secondo il calciatore, l’assenza era stata comunicata al club, che, tra le altre, era a conoscenza di una difficile situazione che sta vivendo D’Orsi. Inoltre, il centrocampista ha smentito che le voci di mercato, circolate negli scorsi giorni, abbiano influito in questa situazione.

La situazione del Carpi e gli sviluppi

Domani il match con la Pistoiese sarà fondamentale per continuare a vincere, dopo il k.o, nella gara d’esordio del 2024 con il Prato. Inoltre, la 21^ giornata vedrà affrontarsi Corticella-Lentigione: uno scontro diretto che potrebbe favorire proprio il Carpi (a -2 da Corticella e -3 da Lentigione).

Nell’allenamento odierno la società spera di ritrovare D’Orsi, che è un perno fondamentale della squadra di mister Serpini. Per il centrocampista romano 20 presenze, una rete contro il Fanfulla e ben sei assist serviti ai compagni. Proprio a Carpi, D’Orsi ha ritrovato il mister con cui lo scorso anno a Ravenna ha raggiunto il settimo posto.

Solo sei giorni fa D’Orsi, insieme al suo amico Saporetti, regalava ai tifosi carpigiani il primo sorriso del 2024 battendo il Fanfulla alla “Dossenina”. Il Carpi auspica di poter risolvere la situazione senza dover ricorrere a provvedimenti ufficiali, sperando che il problema possa rientrare oggi. Vediamo meglio le parole rispettivamente del club e del giocatore.

 

Il commento del club

“La Società rende noto come il calciatore 𝗙𝗿𝗮𝗻𝗰𝗲𝘀𝗰𝗼 𝗗’𝗢𝗿𝘀𝗶, senza alcun permesso concordato con la scrivente, abbia scelto di non presentarsi alla seduta d’allenamento in data odierna (Venerdì 26 Gennaio 2024).

La Dirigenza, tenuto conto della condotta del proprio tesserato, ha provveduto a convocare l’atleta per la seduta di domani che si ritiene importante ai fini del raggiungimento degli obiettivi stagionali.

La Società auspica che il calciatore mantenga fede agli impegni presi alla sottoscrizione dell’accordo. In caso di ulteriori inadempienze l’AC Carpi, società abituata a rispettare gli impegni presi, si vedrà costretta a prendere provvedimenti ufficiali per tutelare i propri interessi.”

La risposta del calciatore

”Con stupore ed incredulità ho letto un post del Carpi riguardante me ed una presunta assenza ingiustificata, in cui è stata messa in discussione la mia persona e la mia professionalità. Per questo motivo mi vedo costretto a scrivere la mia verità. La mia assenza, è stata comunicata regolarmente per vie brevi.
La società mi aveva espresso solidarietà e supporto in un momento particolare e difficile della mia vita. Ci tengo a sottolineare che le ’voci’ di mercato sono antecedenti alla partita di domenica scorsa, che ho giocato regolarmente contribuendo ad una vittoria fondamentale in ottica del nostro obiettivo annuale e che quindi nulla hanno a che fare con questa situazione.

Mi dispiace molto per questa dinamica che si è venuta a creare e spero che possa rientrare al più presto”.

Asia Di Palma

 

 

 

Asia Di Palma

Fanfulla / Trasloco ufficiale: ecco dove si allenerà il Guerriero

Il Fanfulla ha annunciato proprio in queste ore dove si allenerà il Guerriero nel corso dei prossimi mesi. Ecco le dichiarazioni del Pres.

La scelta definitiva

Il Presidente Alessandro Tufo ha fatto il punto sulla situazione campo d’allenamento in quel di Lodi. La squadra infatti proprio in queste ore è stata costretta a migrare e trasferirsi in quel di San Donato per provare a preparare al meglio i prossimi incontri. Le condizioni del manto erboso da allenamento erano oramai prossime all’impraticabilità come ci ha spiegato anche il direttore Cera. Una situazione pericolosa a cui andava posta una soluzione nell’immediato (non va dimenticato che nel corso delle settimane è arrivato anche un infortunio importante come quello dell’estremo difensore Libertazzi) e proprio per questo motivo si è trovato un accordo con la Milanese. Qua di seguito le dichiarazioni del presidente Tufo riguardo la decisione societaria.

Le parole del Presidente

Ringrazio il presidente della FC Milanese, Massimo Martorana per averci concesso quest’oggi l’utilizzo delle loro strutture. Da mesi stiamo lavorando per trovare una soluzione idonea alla categoria che il Fanfulla occupa. Ringrazio i ragazzi e lo staff tecnico che si è messo subito a disposizione, dando segnale di ulteriore attaccamento e appartenenza alla società. Siamo fortemente dispiaciuti per tutti coloro che sino ad ora hanno seguito la squadra al campo Sala e che ora non potranno più recarsi per gli allenamenti, soprattutto se dovesse diventare una soluzione di lunga durata”.

Nicola Badursi

Città di Varese / Nuovo attaccante per mister Cotta: ecco Musumeci

Il Città di Varese ha annunciato un nuovo attaccante che darà una grande mano in vista del lungo girone di ritorno. Ecco tutti i dettagli.

Il nuovo colpo

In questi istanti è stato annunciato un nuovo colpo molto importante per l’attacco del team lombardo. Direttamente dal F.C. Paradiso (terza serie svizzera) arriva il centravanti Simone Musumeci. In questo inizio di stagione, per lui, sono arrivate 17 presenze e due reti con la squadra che è stata allenata da un tecnico molto conosciuto nelle nostre zone come Gatti. Musumeci, però, ha detto la sua anche in Italia dove ha vestito le maglie di Como ed Ardor Lazzate. Con la squadra che si affaccia sull’omonimo lago ha fatto le giovanili, mentre con l’Ardor prima si è messo in mostra (a suon di gol) con la Juniores Regionale A e poi nella sua prima ed unica annata in Eccellenza (da 3 reti). Dopo diverse esperienze oltreconfine, ma tutte in Svizzera che lo hanno portato fino alla terza serie, come detto in precedenza. Un ottimo rinforzo per il Varese che potrebbe scendere in campo già nel corso della prossima sfida. Adesso non ci resta che andare a leggere il comunicato ufficiale.

Il comunicato del club

“Città di Varese comunica di aver acquisito le prestazioni sportive dell’attaccante classe 2001 Simone Musumeci proveniente dal F.C. Paradiso. Musumeci da ieri si allena col gruppo squadra ed è a disposizione di mister Cotta”.

Nicola Badursi

Eccellenza / Pavia-Saronno è il big match: ecco il programma gare

Il weekend si prospetta davvero incredibile con le squadre pronte a darsi battaglia e un big match come Pavia-Saronno. Ecco il programma gare.

GIRONE A

SABATO 27/01/2023 ORE 15:00

Meda-Magenta

DOMENICA 28/01/2023 ORE 14:30

Base 96 Seveso-Accademia Calcio Vittuone

Calvairate-F.C. Milanese

Castanese-Solbiatese

Casteggio-Caronnese

Oltrepò FBC-Sestese

Pavia-Saronno

Vergiatese-Verbano

DOMENICA 28/01/2023 ORE 15:00

Ardor Lazzate-Accademia Pavese

GIRONE B

SABATO 27/01/2023 ORE 20:30

Tribiano-San Pellegrino

DOMENICA 28/01/2023 ORE 14:30

Arcellasco-Soresinese

Cisanese-AltaBrianza Tavernerio

Lemine Almenno-Soncinese

Mapello-Brianza Olginatese

Muggiò-Calolziocorte

Nuova Sondrio-Castelleone

Offanenghese-Leon

Vis Nova Giussano-Trevigliese

GIRONE C

SABATO 27/01/2023 ORE 14:30

Orceana Calcio-Juvenes Pradalunghese

DOMENICA 28/01/2023 ORE 14:30

Carpenedolo-Atletico Cortefranca

Castiglione-Castellana

CazzagoBornato-Ciliverghe

Darfo Boario-Vertovese

Forza e Costanza-Falco

Ospitaletto-Bedizzolese

Scanzorosciate-Calcio Pavonese

Sport Casazza-Rovato Calcio

 

Nicola Badursi

Cessione Albenga? Arriva la smentita della società: il punto

L’Albenga ha appena chiarito la posizione della sua società in questo momento. Ecco il comunicato ufficiale che frena gli entusiasmi.

Le parole del club

Albenga, 25 gennaio 2024. Per quanto riguarda le notizie di stampa apparse in merito ad una manifestazione di interesse fatta pervenire alla società. Quest’ultima avrebbe dato luogo ad una trattativa a conclusione della quale si starebbe limando la distanza tra domanda e offerta la società precisa quanto segue. Risponde al vero che US Albenga susciti l’interesse di potenziali investitori, ma allo stato la società non ha ricevuto alcuna offerta, e tanto meno ha formulato richieste. Tutti gli sforzi sono, ad oggi, concentrati nel fare quanto è necessario per portare a termine la stagione conseguendo gli obiettivi che erano stati fissati ed in particolare la valorizzazione dei giovani in rosa. UFFICIO STAMPA U.S. ALBENGA”.

Il momento non semplice

La rivoluzione che c’è stata tra dicembre e gennaio è stata senza ombra di dubbio una conferma di un momento non semplice per l’Albenga. La squadra, però, pare non aver nessuna intenzione di mollare (come sta ampiamente dimostrando sul campo). La cessione del club pare effettivamente essere solo questione di tempo e vedremo se nelle prossime settimane ci saranno delle novità. Logicamente il punto di domanda non è posto sul termine di questa annata, ma sull’inizio della prossima sperando che tutto possa andare per il verso giusto.

Nicola Badursi

Caronnese 1-1 Meda / Valtulina risponde a Brignoli: ecco le pagelle

Finisce in pareggio la sfida tra la Caronnese e il Meda. Una partita che ha fatto divertire i fans delle due squadre: ecco le pagelle.

Caronnese

PALOSCHI
Attento per tutta la partita, subisce però la punizione dell’1-1 sul suo palo.
Voto: 5,5

FABBRUCCI
Schierato terzino, parte forte e cala un po’ alla distanza.
Voto: 6

SANTAGOSTINO BIETTI
In difesa le prende tutte lui, un innesto di qualità.
Voto: 6,5

PUKA (MIGLIORE IN CAMPO)
Una certezza, praticamente sempre impeccabile in chiusura.
Voto: 6,5

NGOUNGA OPAT
Attento e accorto in fase difensiva.
Voto: 6

ZIBERT
Il cuore pulsante della squadra, utile sui recuperi e in impostazione.
Voto: 6,5

MATHIEU
Tanto movimento, ma qualche imprecisione in più rispetto al solito.
Voto: 5,5

BRIGNOLI
I suoi tocchi aiutano la squadra, tocca sulla linea il gol del vantaggio.
Voto: 6,5

CORNO
Finché è in campo fornisce il solito gran contributo, poi costretto a uscire all’intervallo.
Voto: 6,5

MIGLIAVACCA
Da premiare il grande lavoro di raccordo e le sue sponde, tira solo in un’occasione.
Voto: 6

LORUSSO
Attivissimo a inizio partita, nella ripresa fa più fatica a incidere.
Voto: 6

MORLANDI
Aggiunge più lucidità a centrocampo.
Voto: 6

ZOPPI
Lotta senza riuscire ad arrivare al tiro.
Voto: 5,5

ALL. NAPOLITANO
Con Gatti squalificato, il suo vice guida la squadra a un bel primo tempo, è però mancato il colpo del ko nel secondo.
Voto: 6

MEDA

CHIERICO
Sul gol probabilmente avrebbe potuto fare meglio, ma in generale risponde presente ogni volta che viene chiamato in causa.
Voto: 6

MARTINO
Prezioso dietro e anche in avanti con la sua spinta perpetua in fascia.
Voto: 6,5

AMBROSINI
Non si fa mai trovare impreparato, legge bene tante situazioni.
Voto: 6,5

BIANCHI
Tanti interventi precisi e puntuali, sventa diverse situazioni complicate.
Voto: 6,5

ORSI
Discreta copertura ma prestazione non eccezionale del capitano.
Voto: 6

SCHINETTI
Sostituisce a dovere lo squalificato Laribi facendo girar palla a centrocampo.
Voto: 6,5

GUARNACCIA
Poche chance di mettersi in mostra, incide poco e viene cambiato a inizio ripresa.
Voto: 5,5

LANZARINI
Discorso simile a quello del compagno di centrocampo, non certo la sua miglior partita.
Voto: 5,5

VALTULINA
Suggerimenti utili alla squadra, poi la gran punizione del definitivo pareggio.
Voto: 6,5

MAUGERI
Tanta fatica e nessuna occasione per brillare, stretto nella morsa dei due centrali rossoblù.
Voto: 5,5

FILOMENO
Fatica e non poco a trovare spazi, ma si batte alla grande finché resta in campo.
Voto: 6

GUALTIERI
Il classe 2006 si piazza in fascia dall’intervallo in poi e con attenzione porta a casa una meritata sufficienza.
Voto: 6

N. MOLTENI
Un buon ingresso, bravo nella gestione della palla.
Voto: 6

DE VINCENZI
Anche lui riesce a dare un bel contributo in mezzo al campo.
Voto: 6

POZZOLI
Guadagna il fallo della punizione decisiva e sfiora il gol nel recupero.
Voto: 6,5

CAPPELLINI
Una manciata di minuti nel finale per lui.
Voto: SV

ALL. CAIROLI
È il primo a non essere soddisfatto del primo tempo così così dei suoi, però la squadra dimostra grinta e solidità, portandosi a casa un punto utile.
Voto: 6

Dario Damiano