Meran Women saluta il mister e una giocatrice: gli annunci

Il Meran Women è stato promosso in Serie B Femminile vincendo il girone B di Serie C ed ha comunicato alcune novità.

Il mister ai saluti

Il Meran Women ha salutato e ringraziato mister Marco Valline per questa importante stagione culminata con la vittoria del campionato. Nonostante i momenti non semplici di dicembre, in cui c’è stato un cambio societario, le altoatesine hanno raggiunto un traguardo prezioso soprattutto per il territorio. “Dal 30 Giugno si interromperà il rapporto con Marco Valline. La società tutta lo ringrazia per l’impegno e il contributo profuso in questa straordinaria stagione e gli augura di proseguire al meglio la propria carriera, raggiungendo tutti i successi umani e sportivi.”

 

Margesin Kofler ai saluti

Due settimane fa è terminato ufficialmente il campionato di Serie C femminile e il Meran Women ha festeggiato la promozione. Le altoatesine ne hanno approfittato per salutare Eyke Margesin Kofler. Il difensore, classe 1991, non farà parte della rosa della prossima stagione, ma ha contribuito al raggiungimento di un traguardo storico. Così il club sul proprio canale Instagram: “Per la nostra Eyke Margesin Kofler Domenica è stata l’ultima partita giocata con la nostra maglia.

Grazie per la tua sensibilità, senso di appartenenza, disponibilità e generosità che ha contraddistinto ogni tuo giorno con questa maglia

Ti auguriamo le migliori gioie per il tuo futuro, te le meriti tutte!”

 

Asia Di Palma

 

Eccellenza, si infiamma il mercato in entrata: dall’Olginatese a Darfo Boario e Cisanese

Il mercato in Eccellenza continua ad essere molto attivo e diverse squadre hanno ufficializzato novità in entrata. 

 

Brianza Olginatese:  primo acquisto

Il club di Olginate ha ufficializzato il primo colpo per mister Manuele Sorti: si tratta di Alberto Del Grosso. Il centrocampista, classe 2001, arriva dalla Cisanese ed ha un passato tra le giovanili di Como e Inter. Del Grosso ha scelto di sposare il progetto Olginatese con l’obiettivo di aiutare il club a ritornare ad alti livelli dopo una stagione non semplice e in cui la salvezza è arrivata ai play-out. Per lui 25 presenze nel girone B di Eccellenza. Queste le sue prime parole: “Sono molto felice di essere entrato a far parte di questa storica società, la fiducia e la stima che ho sentito quando ho parlato con il presidente sono state fondamentali nella scelta di cambiare squadra quest’anno. Non vedo l’ora di scendere in campo e vincere più partite possibili!”

Darfo Boario: due nuovi rinforzi

Continua senza sosta il mercato del Darfo Boario, che vuole rilanciarsi con nomi importanti. Dopo Fabio Dell’Orto, il presidente Venturi ha presentato altri due giocatori: Mattia Zugno e Andrea Torri.  Zugno, centrocampista classe 2001, arriva da un’esperienza biennale con il Rovato in Eccellenza. Torri, difensore classe 1999, arriva dalla Soncinese, ma in passato ha vestito le maglie di Real Calepina, Franciacorta, Adrense e Ciliverghe.

 

Cisanese: arriva il sesto acquisto

Il ds Roberto Pennati ha messo a segno il sesto acquisto in vista della prossima stagione: arriva Gabriele Mazzoleni. Il centrocampista, classe 2003, ha disputato le ultime due stagioni in Serie D con la Real Calepina collezionando 41 presenze. Mazzoleni è cresciuto nel settore giovanile dell’Albinoleffe con cui ha giocato anche in Primavera da capitano. Si aggiunge alla lista di nuovi arrivi a disposizione di mister Raul Bertarelli per la stagione 2024-2025.

Asia Di Palma

Scanzorosciate, ennesimo colpo top: ufficiale Ruggeri dal Mapello

Firma davvero importante per lo Scanzorosciate che non nasconde l’obiettivo e la voglia di costruire un super team. Ecco tutti i dettagli.

Ennesimo colpo di livello

Lo Scanzorosciate non vuole lasciare nulla al dettaglio ed anzi proprio in questi istanti ha chiuso un altro accordo decisamente molto importante. Tutto fatto per Alessandro Ruggeri. Difensore classe 2001, che da diverse stagioni sta facendo la differenza nel Girone B con la maglia del Mapello sulle spalle. Nel corso di questa annata ha messo a referto ben cinque reti, confermandosi in continua crescita. Adesso il cambio di casacca, sempre con l’obiettivo di fare la differenza e puntare alla tanto agognata Serie D che oramai avvicina stagione dopo stagione.

Comunicato ufficiale

“UFFICIALE: Alessandro Ruggeri è un nuovo giocatore dello Scanzo! U.s.d. Scanzorosciate è lieta di comunicare di aver raggiunto l’accordo con Alessandro Ruggeri, difensore classe 2001, per la stagione 24/25. Alessandro è cresciuto tra Stezzanese e Mapello, per poi approdare nella stagione 2018/2019 in Eccellenza. Sei stagioni a Mapello con circa 200 presenze, ma non solo: 14 goal in carriera di cui 5 quest’anno a Mapello. Nelle ultime tre stagioni ha vissuto: finale di Coppa Italia Lombardia; quarto posto nel campionato 2021/2022; secondo posto in campionato 2022/2023; secondo posto campionato nell’ultima stagione; finale playoff nazionale 2022/2023; primo turno playoff nazionale nell’ultima stagione. Insomma un curriculum decisamente importante. Benvenuto a Scanzo Alessandro e buon lavoro!”

Nicola Badursi

Serie D ed Eccellenza, il recap da tutta Italia: le notizie da non perdere

Il recap di mercato dal Centro Italia in giù: le notizie degli ultimi giorni.

LIVORNO: NUOVO COACH E ASSETTO SOCIETARIO

“Presentato il nuovo assetto societario per la stagione 2024/2025
Presidente: Joel Esciua
Presidente onorario: Enrico Fernandez Affricano
Direttore generale: Vittorio Mosseri
Club manager: Luca Mazzoni
Direttore tecnico: Alessandro Doga
Annunciati in conferenza stampa i nomi di Paolo Indiani in qualità di nuovo allenatore della prima squadra (assistente Niccolò Pascali) ed Egidio Bicchierai, direttore sportivo.”

POGGIBONSI: DUE RINNOVI

Il Poggibonsi ha rinnovato il portiere classe 1995 Francesco Pacini e il difensore classe 1993 Federico Borri.

SPORTING TRIESTINA: ARRIVO DAL VASTOGIRARDI

Lo Sporting Club Triestina ha presentato un nuovo acquisto: si tratta del centrocampista, classe 2001, Vincenzo Lisi dal Vastogirardi.

ORVIETANA: tris di conferme

L’Orvietana ha confermato tre giocatori classe 2005 per la prossima stagione: il terzino Andrea Caravaggi; il portiere Emanuele Rossi e il centrocampista Nicolò Albani (rientrato dal prestito al San Venanzo).

SAN SEPOLCRO: dirigenza+allenatore

Il San Sepolcro ha confermato la dirigenza formata da 𝐌𝐚𝐫𝐜𝐨 𝐅𝐚𝐫𝐢𝐧𝐞𝐥𝐥𝐢, 𝐄𝐦𝐚𝐧𝐮𝐞𝐥𝐞 𝐌𝐨𝐧𝐧𝐢 𝐞 𝐋𝐨𝐫𝐞𝐧𝐳𝐨 𝐁𝐮𝐫𝐳𝐢𝐠𝐨𝐭𝐭𝐢, ma ha salutato l’allenatore Fabio Catacchini. Al suo posto c’è Antonio Armillei, che aveva portato i bianconeri alla vittoria dell’Eccellenza 2022-2023.

TERMOLI: Capitano confermato

Il Termoli ha confermato il Capitano Pietro Sicignano, che sarà ancora un calciatore Giallorosso per la prossima stagione 2024/2025.

SORA: nuovo Vice-Presidente

Dopo 12 anni all’Avezzano, l’avvocato Gianni Paris è diventato vice Presidente federale del Sora.

ATLETICO ASCOLI: un rinnovo

L’Atletico Ascoli ha confermato colui che ha segnato il primo storico gol del club in Serie D: il centrocampista Mirco Severini.

MOBILIERI PONSACCO E SCANDICCI: due arrivi per l’Eccellenza

Il Mobilieri Ponsacco e lo Scandicci hanno presentato due difensori classe 1994: Leonardo Mancini dal Perignano per i primi e Alessio Sabatini dal Figline.

Asia Di Palma

 

Sestese, il primo colpo arriva dal Lazzate: Stefano Pellini è biancoazzurro

Dopo il rinnovo di Della Volpe, la Sestese ha piazzato un grande colpo: dal Lazzate ecco Stefano Pellini.

Stefano Pellini alla Sestese

Un profilo di esperienza e qualità approda alla Sestese: si tratta di Stefano Pellini. Il centrocampista, classe 1997, ha totalizzato 33 presenze e 2 reti in campionato ed ha contribuito al grande percorso del team brianzolo, che si è fermato solo alla finale play-off con il Magenta. Il mediano è cresciuto nelle giovanili della Juventus con cui ha disputato il campionato Primavera e la Uefa Youth League in più occasioni. Inoltre vanta oltre 80 presenze tra Serie C e D e dopo l’annata a Lazzate sbarca alla Sestese.

Il comunicato

“Un faro per la mediana: ecco Stefano Pellini! Centrocampista classe 1997, in questa stagione è stato tra i protagonisti che hanno trascinato l’Ardor Lazzate fino al secondo turno dei playoff regionali. Ex Solbiatese, nella sua carriera ha collezionato oltre 80 presenze tra Serie C e Serie D, con le maglie – tra le altre – di Legnano, Cuneo e San Marino.
La sua tecnica e qualità faranno la differenza in mezzo al campo!”

Asia Di Palma

Poule Scudetto, oggi si decidono le due finaliste: il Caldiero in scena a Trapani

Oggi le quattro semifinaliste della Poule Scudetto scenderanno in campo per giocarsi i due posti nella finale: parliamo di Cavese, Campobasso, Caldiero e Trapani. Si comincerà alle ore 16 con il match tra Campobasso e Cavese, mentre alle 18 si chiuderà con Trapani-Caldiero.

 

Campobasso in netto vantaggio

Il Campobasso ospiterà la Cavese e potrà contare su un netto vantaggio a proprio favore. I molisani hanno sconfitto 5-2 i campani e dovranno difendere questo risultato per accedere alla finale. I campani devono vincere con tre reti di scarto per portare il match ai rigori. I ragazzi di Piccirilli  sono andati in vantaggio di due reti nei primi dieci minuti, salvo poi farsi raggiungere dalla Cavese tra fine primo tempo e inizio ripesa. Poi i molisani hanno dilagato segnando tre gol e mettendo in cassaforte la finale. Serve un’impresa della Cavese per ibaltare il risultato dell’andata.

Caldiero: a Trapani per l’impresa

Il Caldiero Terme di mister Soave ha perso di misura la semifinale di andata in uno Stadio Mario Berti tutto esaurito per l’occasione. A decidere il match è stata la rete di Samake al quindicesimo del primo tempo. I veneti hanno sfiorato il gol diverse volte nel secondo tempo e sono usciti dal campo con un po’ di rammarico. Come dichiarato da mister Soave, la gara di oggi sarà un assaggio della Lega Pro. Il Caldiero andrà a casa della squadra che ha perso solo due gare in stagione: una in Coppa Italia con il Follonica Gavorrano e l’altra nella Poule Scudetto contro la Cavese.

Asia Di Palma

Il Collegio Di Garanzia del Coni boccia anche l’ultimo ricorso del Forlì sul “Caso Ceccotti”

Anche l’organo dell’ultimo grado della giustizia sportiva si è espresso in merito al caso “Ceccotti” che riguardava Carpi e Forlì.

Forlì, ricorso respinto

Il Collegio di Garanzia del Coni ha respinto il ricorso presentato dal Forlì sulla presenza del giocatore del Carpi Tommaso Ceccotti nel match tra le due squadre. Il Forlì si era visto annullare le prime due richieste: dapprima dal Giudice Sportivo e successivamente dalla Corte Sportiva D’Appello. I romagnoli chiedevano la vittoria a tavolino (gara persa sul campo 2-1) per la presenza di Ceccotti in campo. Secondo i ricorrenti, il giocatore non poteva essere in campo in quanto avrebbe dovuto scontare una giornata di qualifica. per il Forlì non era valido l’aver scontato la squalifica nel match con la Pistoiese poi estromessa dal campionato. Con questa decisione, si chiude definitivamente la vicenda e il Carpi può proseguire la preparazione per la Lega Pro. Questa situazione riguardava da vicino anche il Ravenna: in caso di vittoria a tavolino per il Forlì, il Carpi avrebbe perso tre punti e il Ravenna avrebbe vinto il girone D. Il Forlì potrebbe continuare l’iter giudiziario ma passando alla giustizia amministrativa e fare ricorso al Tar del Lazio: la decisione sportiva però non potrà cambiare.

Il comunicato del Carpi

“La Società 𝗔𝗖 𝗖𝗮𝗿𝗽𝗶 e il Presidente 𝗖𝗹𝗮𝘂𝗱𝗶𝗼 𝗟𝗮𝘇𝘇𝗮𝗿𝗲𝘁𝘁𝗶 prendono atto della sentenza del Collegio Arbitrale del Coni con la quale si è posto termine all’iter processuale relativo alla “vertenza Cecotti”. Un momento – con riferimento al pronunciamento della sentenza – di oggettiva soddisfazione, che sottolinea per la terza volta in poche settimane l’assoluto rispetto delle norme e delle Istituzioni dello Sport, e pone fine ad un’antipatica vertenza che ha impedito al nostro ambiente di assaporare a pieno il gusto di un’impresa sportiva, già consegnata alla storia pluricentenaria del Carpi. Un momento che la Proprietà ha voluto condividere con tutta la Famiglia biancorossa e con gli avvocati 𝗦𝗽𝗲𝗿𝗱𝘂𝘁𝗶 e 𝗩𝗲𝘇𝘇𝗮𝗻𝗶, impegnati in prima linea quotidianamente per 𝗹𝗮 𝘁𝘂𝘁𝗲𝗹𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝗯𝗲𝗻𝗲 𝗽𝗶𝘂̀ 𝗽𝗿𝗲𝘇𝗶𝗼𝘀𝗼 𝗲 𝗶𝗺𝗽𝗼𝗿𝘁𝗮𝗻𝘁𝗲 𝗱𝗶 𝘁𝘂𝘁𝘁𝗶: il Carpi!”

Asia Di Palma

Serie D, sguardo sull’Emilia Romagna: Lentigione, Fiorenzuola e Cittadella Vis Modena

Tre squadre dell’Emilia Romagna hanno annunciato novità per quanto riguarda dirigenza e campo: parliamo di Lentigione, Cittadella Vis Modena e Fiorenzuola.

 

Lentigione: ds confermato

Il Lentigione ha confermato la presenza di Sergio Cangini come direttore sportivo. Approdato la scorsa estate, Cangini rimarrà ancora in gialloblu dopo aver raggiunto con la sua squadra la semifinale play-off nel girone D. Cangini in precedenza ha ricoperto questo ruolo nel Forlì, Vis Pesaro, Rimini e Del Conca. Il ds dovrà trovare un nuovo mister dopo la separazione con Paolo Beretti.

Cittadella Vis Modena: nuovo bomber dal Lentigione

La squadra modenese è stata promossa in Serie D a metà aprile con due giornate di anticipo. Il Cittadella Vis Modena ha vinto il girone A di Eccellenza con 81 punti ed ha accolto il bomber del Lentigione Aberto Formato. A lui si è aggiunto nelle ultime ore un altro calciatore proveniente dal Lentigione: Federico Sala. La punta, classe 1999, ha siglato 7 reti in stagione ed andrà a riformare la coppia con Formato: in due hanno siglato 23 reti.

Fiorenzuola: separazione con il ds

Il Fiorenzuola è retrocesso in Serie D al termine della stagione 2023-2024. Fatale per i piacentini la doppia sconfitta nel play-out contro il Novara: 3-1 all’andata e 2-1 al ritorno. I rossoneri tornano in D a tre anni di distanza: nelle ultime stagioni hanno raggiunto la salvezza tra i professionisti tranne in questa stagione. La società ha annunciato la separazione dal direttore sportivo Marco Bernardi. Le parti hanno risolto consensualmente il contratto che le legava fino al 30 giugno 2025.

Asia Di Palma

 

Asia Di Palma

Colpaccio Mapello in attacco: arriva un bomber da 20 gol stagionali

Il Mapello nonostante la sconfitta nel primo turno nazionale play-off ha già fatto capire quale sono le intenzioni per la prossima stagione. Ecco tutti i dettagli.

Che colpaccio il Mapello

Il team bergamasco non molla assolutamente la presa ed anzi rilancia con una firma dal peso specifico imponente. Proprio in questi istanti (secondo indiscrezioni giunte in redazione) il club si è assicurato le prestazioni del centravanti Luca Confalonieri. Un attaccante che nel corso di questa stagione ha messo a referto ben venti reti con l’Offanenghese. Adesso inizia un nuovo cammino con un obiettivo chiarissimo: la promozione in Serie D. Vedremo se il terzo tentativo potrà essere definito come quello decisivo.

La carriera

Questo è stato il primo anno in Eccellenza per dopo ben quattro annate in D dove ha vestito le maglie di Breno, Virtus Ciserano Bergamo e Ciliverghe. Il bomber ha sempre avuto medie realizzative ottime anche nella massima serie dilettantistica, parlano chiaro le sue 40 reti e 6 assist in 139 partite. Nell’ultima serie regionale (dall’alto), però, ha dato il meglio di se. Soprattutto in maglia AlbinoGandino dove si è confermato inarrestabile.

Nicola Badursi

Serie D, Andrea Rota sbarca al Caravaggio: si apre il nuovo ciclo dei biancorossi

Una mattinata di annunci importanti in casa Caravaggio: dopo l’arrivo di Floriano come ds, il club bergamasco ha svelato chi sarà il nuovo allenatore. Si tratta di Andrea Rota che approda in biancorosso dopo la stagione alla guida della Solbiatese. Con i neroazzurri ha sfiorato la vittoria della Coppa Italia Dilettanti, che avrebbe portato la Serie D ed ha concluso il campionato al sesto posto subentrando a mister Domenicali. Rota si unisce quindi a Floriano, che ha concluso la sua carriera da calciatore per intraprendere quella da ds.

Il club bergamasco ha ottenuto la salvezza come neopromossa in Serie D non entrando mai nella zona play-out. Inoltre, il Caravaggio ha dato prova del grande lavoro sui giovani ed ha conquistato il secondo posto nella classifica “Giovani D Valore” del girone B, alle spalle del Brusaporto. Per i biancorossi è arrivato il momento di aprire un nuovo ciclo dopo gli addii di mister Terletti, approdato al Brusaporto, e del ds Ennio Vanelli.

L’annuncio

Andrea Rota sarà il nuovo allenatore della prima squadra biancorossa per la Stagione Sportiva 2024/2025 della SerieD.
Dopo un’ottima carriera come giocatore tra Serie C, D ed Eccellenza, ha scelto di proseguire la sua carriera nel mondo del calcio come allenatore.
Nella stagione 2022/2023 è stato vice di Giuliano Melosi alla Folgore Caratese in Serie D per approdare durante l’ultima stagione alla Solbiatese dove ha portato la squadra alla vittoria della Coppa Italia Eccellenza fase regionale e alla finale di Firenze alla fase nazionale.
L’Usd Caravaggio è felice di accogliere Andrea nella famiglia sportiva biancorossa.
Bentornato !”

Asia Di Palma