Chieti, ufficializzato il sostituto di Iezzo: arriva Pasquale Luiso

Il Chieti ha reso ufficiale il nuovo allenatore della prima squadra. A prendere il posto di Gennaro Iezzo sarà Pasquale Luiso. Il club neroverde si è affidato all”esperienza del classe 1969 originario di Aversa per dare una svolta all’ultimo periodo. L’ex calciatore di Torino e Sampdoria esordirà sulla panchina neroverde nel match di domenica contro l’Alma Juventus Fano.

 

L’annuncio ufficiale

Chieti F.C. 1922 comunica di aver affidato l’incarico di responsabile della prima squadra a Pasquale Luiso.

Classe ‘69 nato ad Aversa il 30 ottobre, ha iniziato la sua carriera da allenatore nel Sora. Seguono poi le esperienze con Sulmona, Triestina, Celano, Vicenza Under 19, Racing Fondi e Juve Stabia Under 19.

Mister Luiso ha un passato importante da calciatore visto che ha collezionato più di 400 presenze nei professionisti. Nel suo curriculum Sora, Torino, Pescara, Chievo Verona, Piacenza, Vicenza, Sampdoria, Ancona, Salernitana, Catanzaro e Teramo.

A mister Pasquale un caloroso benvenuto nella famiglia neroverde!”

 

Asia Di Palma

Nuovo esonero nel girone A: il Gozzano saluta Schettino

In giornata il Gozzano ha esonerato Massimiliano Schettino dall’incarico di allenatore della prima squadra. Si chiude il capitolo tra l’allenatore rossoblu e il Gozzano dopo due stagioni e mezzo. Nelle ultime quattro partite la squadra piemontese ha totalizzato solo due punti e la vittoria in casa manca dal 17 dicembre. I rossoblu sono scesi al 14^ posto con 32 punti a solo +1 dalla zona playout. La prossima giornata, contro la Vogherese, sarà fondamentale: in caso di vittoria dei lombardi, i piemontesi piomberebbero in zona playout.

L’annuncio ufficiale

“A.S.D.C. Gozzano s.s.d.r.l. in data odierna ha preso la decisione di interrompere la collaborazione con Massimiliano Schettino, sollevandolo dall’incarico di allenatore della Prima Squadra.
A Mister Schettino vanno i più sentiti ringraziamenti per la professionalità dimostrata e i risultati ottenuti in queste ultime stagioni.

Comunichiamo, inoltre, l’interrruzione del rapporto con l’allenatore dei portieri Claudio Abaterusso, ringraziandolo per la professionalità e il lavoro svolto.”

 

Asia Di Palma

CLAMOROSO A LODI! Il Fanfulla si separa dal direttore Vito Cera

Clamoroso quello che è appena successo in quel di Lodi con il Fanfulla che ha annunciato la separazione da Vito Cera. Ecco tutti i dettagli.

Separazione ufficiale

Vito Cera non è più il direttore sportivo del Guerriero. Una decisione che lascia davvero parecchi punti di domanda, visto che stiamo parlando del fondatore della squadra che quest’anno stava riuscendo in un vero e proprio miracolo sportivo. La decisione della società è arrivata dopo le dichiarazioni a varie testate giornalistiche, sicuramente però Vito ha sempre cercato di dire/fare il bene della squadra che ha guidato per diverso tempo. Adesso inizierà un nuovo capitolo, anche se sappiamo tutti che se il Fanfulla riuscirà a raggiungere un obiettivo insperato grande merito sarà sempre del direttore. Ecco il comunicato con cui la società ha annunciato l’addio.

Il comunicato della squadra

“COMUNICATO UFFICIALE | VITO CERA SOLLEVATO DALL’INCARICO DI DIRETTORE SPORTIVO. La società A.s.d. Fanfulla comunica che Vito Cera è stato sollevato dall’incarico di Direttore Sportivo. Le recenti dichiarazioni su varie testate giornalistiche dell’ex-direttore sportivo sono altamente irrispettose nei confronti della società che quotidianamente investe tempo ed energie per il bene comune. La scelta è necessaria per creare un ambiente sereno basato sul rispetto reciproco, al fine di portare avanti l’ambizioso progetto a lungo termine e gli obiettivi che questa società si è prefissata”.

Nicola Badursi

Pavia, l’ultimo saluto a José La Cagnina: ecco il messaggio del club

Il Pavia proprio in questi istanti ha pubblicato un post in cui faceva l’ultimo saluto ad uno dei calciatori più importanti degli ultimi anni: José La Cagnina.

L’addio di José

Ieri una notizia che ha lasciato senza parole diverse grandi società dal nord al sud. Il calciatore José La Cagnina ci ha lasciato prematuramente e tutti i club in cui ha militato si sono stretti attorno al dolore della famiglia, come anche noi di Be.Pi Tv. Proprio in queste ore è arrivato un post social da parte del Pavia con l’ultimo saluto al calciatore che ha fatto sognare tutti i fans del team al Fortunati. Ecco le parole con cui la società ha salutato il fantasista.

Le parole del club

“Quest’oggi sotto una pioggia battente la squadra, con lo Staff al completo e alla presenza del nostro Direttore Generale Antonio Dieni, ha osservato un minuto di raccoglimento in onore e in ricordo di Josè La Cagnina. Il capitano Concina ha portato con sè a centrocampo la maglia che Josè ha indossato negli anni gloriosi della sua esperienza a Pavia. Il ricordo di Josè è perenne!”.

Nicola Badursi

Novara, ennesimo colpo di scena ed arriva il nuovo DS: ecco Argurio

Il Novara proprio in queste ore ha annunciato l’ennesimo colpo di scena e si tratta del nuovo direttore sportivo Arguto. Ecco i dettagli.

Il colpo di scena

Christian Argurio è il nuovo direttore sportivo della squadra di Serie C. Per lui una nuova esperienza con l’obiettivo di poter portare il club piemontese ad una salvezza non proprio semplice. In carriera diversi incarichi di primissimo livello, l’ultimo in ordine cronologico è stato quello con il Messina sempre da direttore. Arriverà dall’Istra (società che sta facendo benissimo all’interno della prima serie slovena). Va ricordato che al momento il Novara è in piena zona play-out e deve fare di tutto per cercare una salvezza diretta da qua alla fine della stagione. Vedremo se questo cambiamento riuscirà ad apportare tutti i benefici programmati. Ecco le parole con cui è stato annunciato attraverso i canali social del club.

L’annuncio del club

“Christian Argurio è il nuovo direttore sportivo Benvenuto a Novara!”.

Nicola Badursi

Verso Arconatese-Piacenza: i gialloblù si congratulano con un doppio ex. Biancorossi senza Bassanini

L’Arconatese domani affronterà il Piacenza in un match che si prospetta molto interessante ai fini della classifica. Con una vittoria, i ragazzi di Livieri balzerebbero al primo posto a +1 dal Caldiero, mentre in caso di successo dei piacentini, i milanesi verrebbero agganciati a 53 punti. Il match di domani è il recupero della 27^ giornata posticipata per via della presenza di Bassanini alla Viareggio Cup. E proprio il classe 2006 non sarà presente domani per via di un infortunio subito nel match di domenica con il Club Milano. Il giocatore ha accusato una lesione di terzo grado a carico dei muscoli dell’addome e dell’anca e nei prossimi giorni saranno definiti i tempi di recupero.

 

L’Arconatese si congratula con un doppio ex

Nel frattempo, il team gialloblù si è congratulato con un suo ex giocatore che si sta rendendo protagonista con l’Avellino in Serie C: Michele D’Ausilio. L’esterno d’attacco, classe 1999, ha avuto anche un passato nelle giovanili del Piacenza prima di approdare al Busto Arsizio in Eccellenza e cominciare la scalata. Dal 2018 al 2020 ha indossato la maglia dell’Arconatese con cui ha collezionato quasi 60 presenze e messo a segno 12 reti. Una volta lasciato il team gialloblù è approdato in LegaPro con la Giana Erminio, mentre nella scorsa stagione si è trasferito all’Audace Cerignola. Lo scorso 30 gennaio è stato ufficializzato dall’Avellino con cui ha già siglato 2 gol in cinque presenze.

Le parole della società

Solo qualche mese fa l’Arconatese aveva espresso grande soddisfazione e orgoglio per l’approdo di Yannick Bright all’Inter Miami di Leo Messi come quindicesima scelta del Superdraft di Mls. Dopo pochi mesi, i gialloblù tornano a congratularsi con un giocatore passato tra le proprie fila per la carriera intrapresa.
“Chi ha vestito la nostra maglia, la porta sempre con sè, perchè l’Arconatese è una grande famiglia, dove si ha modo di lavorare e crescere arrivando anche a categorie superiori, nel professionismo. E’ il caso di Michele D’Ausilio (nella foto pagina facebook ufficiale U.S. Avellino 1912), uno dei nostri ragazzi nella stagione 2018/2019, che si sta distinguendo in una squadra importante della C come l’Avellino. Talento e fantasia  di un numero 10, le cui qualità sono sempre piaciute al nostro Mister Giovanni Livieri che anche da calciatore ne ha dispensate in grandi dosi sui campi da gioco. Il Gs Arconatese 1926 con il Presidente Alfonso Sannino, il Direttore Generale Vittorio Mantovani e il Direttore Sportivo Enio Colombo salutano Michele, si congratulano per il suo percorso in carriera e noi con loro gli auguriamo sempre le migliori soddisfazioni in campo e fuori.

Forza ragazzi”

Verso Arconatese-Piacenza

La Serie D torna domani per il match tra Arconatese e Piacenza, che chiuderà definitivamente la 27^ giornata disputatosi due domeniche fa. I milanesi sono reduci dal k.o. contro la Varesina, mentre i piacentini hanno superato il Club Milano grazie alla doppietta di un ritrovato Giorgio Recino (13 reti in campionato). Un match che vale moltissimo tra due squadre che si giocano il titolo del girone B e la promozione in C.

Asia Di Palma

 

Saronno, decisione drastica: silenzio stampa fino al termine della stagione

Il direttore generale Marco Proserpio ha preso proprio in questi istanti una decisione che ha del clamoroso. Ecco tutti i dettagli e il comunicato ufficiale della società.

Colpo di scena

Il direttore Marco Proserpio ha annunciato proprio in questi istanti una decisione che ha sicuramente del clamoroso. Infatti il suo Saronno a partire da oggi, fino alla fine della stagione non parlerà più. La decisione è quella del silenzio stampa completo a partire dai giocatori fino ad arrivare ai più alti componenti della società. Una decisione che fa e farà discutere per diverso tempo, ma una presa di posizione decisa da parte del club. Adesso non possiamo fare altro che passare alle parole del comunicato ufficiale.

Comunicato ufficiale

“La società FBC Saronno a nome del DG MARCO PROSERPIO, a seguito degli sviluppi di questi ultimi giorni, comunica che fino fine stagione nessun componente della Società rilascerà interviste, giocatori compresi. Ringraziamo per la pazienza e per la collaborazione”.

Nicola Badursi

Club Milano, Greco da la carica: “Ponte San Pietro e Castellanzese saranno decisive…”

Il Club Milano continua a vivere una situazione tranquilla di classifica e ne approfitta per portare fieno al suo mulino. Ivan Greco ha fatto il punto sia sul match contro il Piacenza che sui prossimi impegn

Come è andata la sfida con il Piacenza?

“Recino posso solo dire che era on-fire, non potevamo fare niente per fermarlo. Ha fatto due gol in cui è stato indifendibile. Il Piacenza è cambiata totalmente dall’andata ed infatti ho visto una squadra davvero forte. Ieri abbiamo avuto un paio di frazioni di gara da sfruttare al meglio, ma gli emiliani erano immarcabili in alcuni tratti”.

Che voto date alla vostra stagione?

“Siamo consapevoli che stiamo facendo un ottimo campionato anche al di sopra delle aspettative. Dieci non ce lo diamo perché non riusciamo mai a trovare una continuità. Se trovassimo anche continuità allora potrebbe essere un voto perfetto. Adesso abbiamo due settimane decisive contro Ponte San Pietro e Castellanzese, dopo queste sfide si potrà tracciare una linea”.

Chi vincerà questo campionato?

Non ero a conoscenza del calendario del Piacenza, ma in generale credo siano nettamente favoriti. Se non loro credo possa vincere la Varesina”.

Nicola Badursi

Folgore Caratese, Arpino fa il punto: “Vi dico qual è l’obiettivo della Folgore…”

La Folgore Caratese sta vivendo un momento di forma davvero clamoroso. La squadra continua a lavorare e soprattutto cresce in classifica. Ecco le dichiarazioni di Antonio Arpino.

Quando c’è stato il punto di svolta nella vostra stagione?

“Abbiamo fatto una prima parte di stagione nettamente deludente e lo sapevamo tutti. Poi ci ha aiutato anche la chiusura della rosa e del mercato che ci ha permesso di compattarci e di conseguenza trovare i risultati. Posso solo dire che adesso siamo un’altra squadra. Quando si vince si prende fiducia e ci si allena anche molto meglio”.

Quali sono i punti su cui mister Parlato ha forzato?

Se non prendi gol hai più chance di vincere la partita. Poi ora sono tre incontri che non stiamo prendendo gol. C’è da dire che se parti che non prenderai gol, poi con la qualità che abbiamo in rosa qualche occasione si crea sempre”.

Anche la riduzione nella rosa, ha dato una mano?

“Sì sì, prima forse eravamo addirittura un po’ troppi. Adesso ci siamo compattati, il gruppo è sicuramente molto più unito”.

La parola play-off gira nello spogliatoio?

“Il nostro unico obiettivo è quello di fare più punti possibili. Sicuramente non è semplice pensare in grande anche perché ora come ora non dipende solo da noi. Resta che lavoreremo al massimo e daremo tutto per poter puntare ai primissimi posti”.

Nicola Badursi

Chieti, l’ex Napoli Iezzo si dimette dopo due mesi: le sue parole

Dopo due mesi esatti dal suo arrivo sulla panchina del Chieti, Gennaro Iezzo si è dimesso dal ruolo di allenatore. L’ex portiere del Napoli era approdato in Abruzzo il 27 dicembre e con i neroverdi ha collezionato tre pareggi e quattro sconfitte. Un rullino negativo che ha portato il Chieti all’ottavo posto con 33 punti.

L’annuncio del club

“Chieti F.C. 1922 comunica di aver accettato le dimissioni del responsabile tecnico della Prima squadraGennaro Iezzo. Contestualmente sono state accolte anche quelle dell’allenatore in seconda Pasquale D’Aniello.

 

Il club ringrazia mister Iezzo e il suo vice per il lavoro svolto in questi mesi e augura loro le migliori fortune professionali. La squadra è stata affidata momentaneamente a Vincenzo Forziati, tecnico responsabile della Juniores Nazionale.”

Le dimissioni di Iezzo

“Quando si arriva a prendere una decisione del genere non è mai semplice. Come ho sempre fatto nella mia vita e in questo caso come un allenatore deve fare mi assumo le mie responsabilità. Sono stati due mesi intensi, vado via con la coscienza apposto sapendo di aver lavorato h24 per cercare di risolvere le problematiche.

Dispiace in primis per i tifosi che fanno tanti sacrifici e non siamo stati in grado di ripagare l’apporto e la passione come meritavano. Spero che chi verrà al mio posto possa riuscirci.

Voglio ringraziare la società partendo dal Patron Ettore Serra, il Direttore Sartiano, Gaetano, Riccardo e Giovanna.

Estendo i ringraziamenti piu sinceri al preparatore dei portieri Tuccella, il Prof Marco, Giorgia e Lorenzo per l’impegno, la serietà e la professionalità dimostrata. Senza dimenticare chi lavora dietro le quinte come Nicola, Simone, Alycia e i due magazzinieri.

Ringrazio la squadra che ha provato a seguirmi e a mettere in pratica le mie richieste. I risultati non ci hanno aiutato ma spero vivamente che con la nuova guida tecnica riusciranno a dare una sterzata alla stagione.

Vi saluto con un FORZA CHIETI!”.

 

Asia Di Palma