Albenga, parla Mister Aiello: “Felice di essere qui. Abbiamo affrontato una situazione complicata, ma siamo un gruppo unito”

Nel corso della trasmissione “Chiacchiere Da Minors”, è intervenuto il mister dell’Albenga: Antonio Aiello. Approdato sulla panchina bianconera ad inizio gennaio, è stato lui il prescelto della società dopo le dimissioni di mister Fossati al termine del match vinto con la Lavagnese il 20 dicembre. Il mister, ex Novese e Milano City, ha ottenuto la prima vittoria domenica ed ha sottolineato come lavorare senza pressioni sia fondamentale. Il club bianconero, nonostante le difficoltà di dicembre con l’addio di moltissimi giocatori importanti, tra cui il duo d’attacco Barranco-Esposito, ha già praticamente raggiunto l’obiettivo prefissato ad inizio anno: la salvezza. Tutto ciò che verrà in più, come evidenziato da Aiello, è solo un bene per la squadra e per la società, che può continuare a programmare il futuro.

Le dichiarazioni di mister Aiello

“Malgrado tutto lo smantellamento di dicembre, siamo rimasti una squadra quadrata con diversi innesti. Siamo stati forse gli unici a giocare senza un attaccante di ruolo. I due che abbiamo preso (lo spagnolo Escobedo e il brasiliano Moraes) saranno completamente disponibili da dopo la sosta e ci daranno una mano. Sono contento di aver fatto esordire diversi 2005 e 2006 di prospettiva. Da quando sono qui: quattro pareggi consecutivi meritati, una sconfitta con il Ticino, il pareggio con il Chieri e domenica la vittoria con la Fezzanese.” 

“Io arrivavo da Roma dove stavamo facendo molto bene con la Nuova Florida (Girone G). Ho colto questa opportunità. L’Albenga era 33 anni che non faceva la categoria, siamo quinti a due punti dalla terza. L’obiettivo della società era tenere la categoria, tutto quello che viene in più è un bene. Non abbiamo pressioni, abbiamo un pubblico che ci segue sempre. Si sta bene.”

La scelta e l’arrivo in un momento delicato

“Sono molto contento della mia scelta perché siamo un gruppo unito con lo staff, il direttore e il presidente. Sono andati via Barranco, Esposito, ma anche Boloca, Likaxhiu, della squadra del girone di andata sono rimasti tre titolari effettivi. Io sono arrivato tardi, il direttore ha fatto molto bene. Abbiamo preso due giocatori importanti che possono darci una mano. Siamo oltre le aspettative. Noi abbiamo giocato quasi contro tutte le prime della classe, tutto quello che verrà sarà di guadagnato. L’obiettivo principale era la salvezza che è già raggiunto.”

“A centrocampo giochiamo con due 2005 di grande prospettiva che sanno reggere la categoria. Abbiamo fatto esordire una punta del 2006. Abbiamo modo di agire liberamente perché non abbiamo pressione di nessun tipo.”

Un pensiero sul cambio di allenatore a stagione in corso

“Quando sono arrivato però la situazione era disastrosa a livello di spogliatoio. Voglio raccontarvi un aneddoto del mio passato: ero stato esonerato in una squadra quando eravamo quinti, poi sono stato richiamato dopo nove partite ed erano in zona playout. Quando cambi allenatore la situazione di classifica ti agevola, ma se entri in una squadra che viene completamente smantellata non è semplice. Incappare in un filotto negativo è un attimo. Qui però si è creato un bel feeling e siamo riusciti a sopperire ad una situazione complicata.”

 

Asia Di Palma

Serie D, Albenga scatenato: dal Brasile arriva il nuovo attaccante

Dopo l’annuncio di poche ore fa del portiere Alessio Salvato, l’Albenga ha ufficializzato un nuovo colpo: Thiago Moraes. L’attaccante, classe 1997, è una vecchia conoscenza del calcio italiano: nelle stagioni 2018-2019 e 2019-2020 ha indossato le maglie di Campodarsego, in Serie D, Vigontina e Trento. Brasiliano di Sao Paulo, è cresciuto calcisticamente in diverse squadre locali dal Paulista al Rio Claro. Dopo le due annate in Italia, è tornato in Brasile e l’ultima squadra con cui ha giocato è l’UR Trabalhadores, che milita nel campionato Mineiro.

L’Albenga sfiderà domani la Fezzanese in trasferta con l’obiettivo di tornare ai tre punti, che mancano dal 20 dicembre. Nelle ultime sei partite i bianconeri hanno collezionato cinque pareggi e una sconfitta, nello scontro diretto contro il Ticino, e hanno perso terreno dal secondo posto. Dietro l’Alcione (primo a 54), c’è il Chisola che ha sette punti in più dei ragazzi di Aiello.

L’annuncio

“L’attaccante brasiliano Moraes è un nuovo calciatore dell’US Albenga.
Benvenuto Thiago! ”

 

Asia Di Palma

SERIE D/Impresa Fanfulla a Ravenna e Sangiuliano a Forlì. Punti pesanti di Folgore e Tritium per la salvezza

Si conclude un’altra giornata di Serie D con risultati inaspettati e punti pesanti per diverse squadre.

Girone A

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Citta di Varese-Asti 3-0 (Liberati, Palazzolo, Stampi)

PDHA-Lavagnese 0-2 (Cericola, Lionetti)

Pinerolo-Vogherese 1-1 (D’Orazio/Markovic)

RG Ticino-Albenga 3-2 (Maltoni, autogol, Bugno/Venneri, Nesci)

Girone B

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Brusaporto-Tritium  0-1 (Bosia)

Castellanzese-Folgore Caratese 1-2 (Vavassori/Marchi, Barranco)

Piacenza-Caravaggio 2-0  (Kernezo, Marquez).

Ponte San Pietro-Arconatese 0-4 (Ronzoni, doppietta Quaggio, Longo)

Real Calepina-Virtus Ciserano Bergamo 1-2 (Silenzi/doppietta Bertoli).

Girone C

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Adriese-Bassano 0-1 (Taiwo)

Bolzano-Luparense  1-2 (Bounou/Semenzato, Blesio)

Campodarsego-Dolomiti Bellunesi 0-1 (Cossalter)

Cjarlins Muzane-Treviso 1-2  (Lucatti/doppietta De Respinis)

Este-Montecchio Maggiore 2-1 (Franzolin, De Vido/Valenti)

Mestre-Chions 2-0 (Viviani, Brigati)

Mori-Castegnato 0-1 (Costanzo)

Portogruaro-Montebelluna 2-1 (Nicoloso, Rossi/Thiam)

DOMENICA 28/01/2024 ORE 15:00

Union Clodiense-Breno 1-1 (Aliu/Vita)

Girone D

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

AC Carpi-Pistoiese 3-2 (Saporetti, Forapani, Mandelli/Carannante, Diakhate)

Aglianese Calcio-Prato 2-0 (Mascari, Marino)

Corticella-Lentigione 2-1 (Doppietta Bertani/Sala)

Forlì-Sangiuliano City 0-1 (Salzano)

Mezzolara-San Donnino 2-2 (Fini, Cavazza/Bongiorni, Carollo)

Ravenna-Fanfulla 1-2 (Diallo/Premoli, Cocuzza)

Sammaurese-Imolese 1-0 (Campagna)

SCD Progresso-Certaldo 1-0 (Hasanaj)

Victor San Marino-Sant’Angelo 3-2 (Lozza, doppietta Arlotti/Mariani, Gobbi)

Girone E

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Ghivizzano Borgo-Trestina 2-0 (Orlandi, Carcani)

Grosseto-Tau 0-2 (Bruzzo, Lombardo)

Mobilieri Ponsacco-Poggibonsi 1-1 (Panattoni/Vitiello)

Montevarchi-Follonica Gavorrano 1-1 (Priore/Pino)

Orvietana-Seravezza Pozzi 2-1 (Santi, Congiu/autogol Congiu)

Pianese-Figline 4-2 (Tripletta Mignani, Ledonne/Ficini, Bruni)

Real Forte Querceta-Sangiovannese 1-1 (Podestà/Nannini)

San Donato-SC Cenaia 2-0 (Neri, Bellini)

Vivi Altotevere-Livorno 1-1 (Mezzasoma/Luci)

Girone F

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Atletico Ascoli-Matese 1-0 (Minicucci)

Avezzano-Vastogirardi 2-1  (Cattaneo, Roberti/Ruggieri)

Fossombrone-Real Monterotondo 3-0 (doppietta Casolla, Fraternali)

L’Aquila-Campobasso 2-0 (Alessandro, Banegas)

Roma City-Termoli  0-0

Sora-United Riccione 1-2 (Jirillo/Maio, Syku)

Tivoli Calcio-S. N. Notaresco 2-0 (Camilli, Cruz)

DOMENICA 28/01/2024 ORE 15:00

Vigor Senigallia-Chieti 1-1 (Tomba/Forgione)

 

 

Asia Di Palma

 

Gabriele Boloca fa il doppio salto e passa alla Ternana in B: ufficiale l’addio all’Albenga

Era nell’aria da giorni e ieri è arrivata la conferma: il difensore Gabriele Boloca ha ufficialmente lasciato l’Albenga. Il classe 2001 ha conquistato con il suo talento la Ternana, che lo ha ingaggiato e annunciato nella giornata di ieri. Il giocatore rumeno abbandona dunque la Serie D e sale di due gradini per dare il via ad una nuova avventura tra i professionisti: la prima in Serie B. Fratello minore di Daniel, in forza al Sassuolo, Gabriele ha vissuto la prima parte di stagione all’Albenga collezionando 14 presenze e mettendo in mostra tutte le sue qualità difensive. Le grandi prestazioni gli hanno fatto guadagnare l’interesse della Ternana, che lo ha ingaggiato fino al 30 giugno 2025. Un altro Boloca arriva in Serie B, dopo Daniel, classe 1998, che dal Fossano si era trasferito al Frosinone con cui ha conquistato la promozione agli ordini di Grosso al termine della scorsa stagione. Nato a Chieri, il difensore è cresciuto nel settore giovanile della Juventus poi si è trasferito al Bologna e successivamente al Monza con cui ha concluso il suo percorso giovanile. Tornato alla Juventus, ha fatto parte dell’Under 23 facendo il suo esordio tra i professionisti con la Next Gen. La stagione 2022-2023 è stata quella dell’esordio in Serie D con il Seregno: in Brianza ha trascorso metà stagione, poi a febbraio è approdato al Chieri, squadra della città in cui è nato. In estate è stato acquistato dall’Albenga ed ora si appresta a vivere un’importante seconda parte di stagione alla corte di Roberto Breda. I rossoverdi stanno inseguendo l’obiettivo salvezza ed hanno concluso il 2023 con una striscia positiva di risultati, ad esclusione della sconfitta con la capolista Parma. I ragazzi di Breda hanno conquistato quindici punti in cinque partite a dicembre battendo dirette concorrenti come Cosenza, Feralpisaló e Lecco e pareggiando con il Pisa. I rossoverdi sono usciti sconfitti solo dal match contro il Parma e oggi il loro campionato ripartirà da Bari: Gabriele Boloca, presente tra i convocati, potrebbe fare il suo esordio nella cornice dello Stadio “San Nicola”.

L’annuncio ufficiale

“La Ternana Calcio comunica di aver acquisito a titolo definitivo dall’Albenga il calciatore Gabriele Boloca. Il difensore centrale classe ’01 si è legato ai rossoverdi fino al 30 giugno 2025.
Dopo la trafila nel settore giovanile juventino si trasferisce al Bologna (agosto 2019) mettendo insieme 9 presenze con la Primavera tra campionato (7) e Coppa Italia (2). Poi la parentesi di Monza (ottobre 2020-gennaio 2021), il ritorno alla Juventus e 27 panchine in Serie C con la Under 23. Infine Seregno (Serie D girone B, 2 presenze), Chieri (Serie D girone A, 10 presenze) e Albenga (Serie D girone A, 13 presenze).

Benvenuto Gabriele!”

 

 

Asia Di Palma