Il Castiglione annuncia un’importante novità: progetto di affiliazione con l’Hellas Verona

Aria di novità in casa Castiglione, che ha ufficializzato un’importante notizia. La società mantovana entra a far parte dei club affiliati all’Hellas Verona. Il progetto sottoscritto tra i gialloblu e i rossoblu prevede la crescita formativa degli allenatori del Castiglione attraverso i corsi organizzati dallo staff dell’Hellas Verona, che si occupa di tale progetto. 

 

Il comunicato dell’Hellas

“Il Progetto Affiliazioni dell’Hellas Verona si amplia ulteriormente accogliendo nella famiglia gialloblù una nuova società: il Castiglione, società mantovana che milita nel girone C del campionato Eccellenza, e che per la prima volta entra a far parte del team delle affiliate gialloblù.
Il progetto prevede l’implementazione della crescita formativa di tutti gli allenatori della Società attraverso i corsi organizzati dallo staff del Progetto Affiliazioni Hellas Verona.
Nella foto, da sinistra, Gennaro Petrella (Responsabile Attività di Base Castiglione), Giancarlo Perani (Vice presidente e Direttore Generale Castiglione), Andrea Laudini (Presidente Castiglione) e Enrico Massaro (Coordinatore Progetto Affiliazioni Hellas Verona).
Hellas Verona FC rivolge un caloroso benvenuto al Castiglione nel team delle proprie società affiliate, fiducioso di instaurare un rapporto di collaborazione duraturo e capace di regalare soddisfazioni ad entrambe le realtà sportive.”

 

Asia Di Palma

Eccellenza, si inizia sabato con il big match tra Pavia e Magenta. Sfide salvezza delicate nel girone B

Il weekend di Eccellenza prenderà il via, per il girone A, con il big match più atteso: Pavia contro Magenta. Le due capoliste scenderanno in campo alle ore 18:00 di sabato con l’obiettivo di vincere e conquistare il primo posto in solitaria. Sempre nel girone A ci sarà un’altra grande sfida: la Solbiatese, reduce da due k.o, ospiterà l’Fc Milanese ed entrambe le squadre sono a quota 40.

Nel girone B, l’Arcellasco, alla ricerca di punti per la salvezza, affronterà il Tribiano sabato alle 14:30. Domenica andranno in scena diverse partite chiave in ottica permanenza in categoria: Brianza Olginatese-Castelleone e Calolziocorte-Soncinese. Il Mapello capolista, dopo il k.o. con la Leon, sfiderà la Soresinese, mentre la Nuova Sondrio ospiterà la Trevigliese e dovrà vincere per rimanere al secondo posto.

Nel girone C, l’Ospitaletto, dopo aver rallentato la sua fuga con tre pareggi di fila, proverà a ritrovare la vittoria contro il Rovato, attualmente quinto e trascinato da Barwuah. In chiave salvezza, l’Atletico Cortefranca affronterà la Pavonese, mentre il Forza e Costanza con il neo allenatore Albini ospiterà il Ciliverghe.

 

Il programma gare

24.02.2024 ORE 18:00

PAVIA – MAGENTA

25.02.2024 ORE 14:30

ACCADEMIA PAVESE-FBC SARONNO

BASE 96 SEVESO-MEDA 1913

CASTEGGIO-CALVAIRATE

OLTREPO’ FBC-VERBANO CALCIO

SESTESE-CASTANESE

SOLBIATESE-FC MILANESE

VERGIATESE-ACCADEMIA CALCIO VITTUONE

ORE 15:00

ARDOR LAZZATE-CARONNESE

 

GIRONE  B                 

24.02.2024 ORE 19:30                                                 

ARCELLASCO CITTA DI ERBA- TRIBIANO

25.02.2024 ORE 14:30

BRIANZA OLGINATESE-CASTELLEONE

CALOLZIOCORTE-SONCINESE

CISANESE-VIS NOVA GIUSSANO

LEMINE ALMENNO-SAN PELLEGRINO

MAPELLO-SORESINESE

MUGGIO-LEON

NUOVA SONDRIO-TREVIGLIESE

OFFANENGHESE-ALTABRIANZA TAVERNERIO

 

 GIRONE  C     

25.02.2024 ORE 14:30                                                                   

ATLETICO CORTEFRANCA-CALCIO PAVONESE

CARPENEDOLO-BEDIZZOLESE

CASTELLANA-FALCO

CASTIGLIONE-VERTOVESE

DARFO BOARIO-ORCEANA

FORZA E COSTANZA-CILIVERGHE

OSPITALETTO-ROVATO

SCANZOROSCIATE-JUVENES PRADALUNGHESE

SPORT CASAZZA-CAZZAGOBORNATO

 

Asia Di Palma

 

SERIE D/Impresa Fanfulla a Ravenna e Sangiuliano a Forlì. Punti pesanti di Folgore e Tritium per la salvezza

Si conclude un’altra giornata di Serie D con risultati inaspettati e punti pesanti per diverse squadre.

Girone A

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Citta di Varese-Asti 3-0 (Liberati, Palazzolo, Stampi)

PDHA-Lavagnese 0-2 (Cericola, Lionetti)

Pinerolo-Vogherese 1-1 (D’Orazio/Markovic)

RG Ticino-Albenga 3-2 (Maltoni, autogol, Bugno/Venneri, Nesci)

Girone B

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Brusaporto-Tritium  0-1 (Bosia)

Castellanzese-Folgore Caratese 1-2 (Vavassori/Marchi, Barranco)

Piacenza-Caravaggio 2-0  (Kernezo, Marquez).

Ponte San Pietro-Arconatese 0-4 (Ronzoni, doppietta Quaggio, Longo)

Real Calepina-Virtus Ciserano Bergamo 1-2 (Silenzi/doppietta Bertoli).

Girone C

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Adriese-Bassano 0-1 (Taiwo)

Bolzano-Luparense  1-2 (Bounou/Semenzato, Blesio)

Campodarsego-Dolomiti Bellunesi 0-1 (Cossalter)

Cjarlins Muzane-Treviso 1-2  (Lucatti/doppietta De Respinis)

Este-Montecchio Maggiore 2-1 (Franzolin, De Vido/Valenti)

Mestre-Chions 2-0 (Viviani, Brigati)

Mori-Castegnato 0-1 (Costanzo)

Portogruaro-Montebelluna 2-1 (Nicoloso, Rossi/Thiam)

DOMENICA 28/01/2024 ORE 15:00

Union Clodiense-Breno 1-1 (Aliu/Vita)

Girone D

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

AC Carpi-Pistoiese 3-2 (Saporetti, Forapani, Mandelli/Carannante, Diakhate)

Aglianese Calcio-Prato 2-0 (Mascari, Marino)

Corticella-Lentigione 2-1 (Doppietta Bertani/Sala)

Forlì-Sangiuliano City 0-1 (Salzano)

Mezzolara-San Donnino 2-2 (Fini, Cavazza/Bongiorni, Carollo)

Ravenna-Fanfulla 1-2 (Diallo/Premoli, Cocuzza)

Sammaurese-Imolese 1-0 (Campagna)

SCD Progresso-Certaldo 1-0 (Hasanaj)

Victor San Marino-Sant’Angelo 3-2 (Lozza, doppietta Arlotti/Mariani, Gobbi)

Girone E

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Ghivizzano Borgo-Trestina 2-0 (Orlandi, Carcani)

Grosseto-Tau 0-2 (Bruzzo, Lombardo)

Mobilieri Ponsacco-Poggibonsi 1-1 (Panattoni/Vitiello)

Montevarchi-Follonica Gavorrano 1-1 (Priore/Pino)

Orvietana-Seravezza Pozzi 2-1 (Santi, Congiu/autogol Congiu)

Pianese-Figline 4-2 (Tripletta Mignani, Ledonne/Ficini, Bruni)

Real Forte Querceta-Sangiovannese 1-1 (Podestà/Nannini)

San Donato-SC Cenaia 2-0 (Neri, Bellini)

Vivi Altotevere-Livorno 1-1 (Mezzasoma/Luci)

Girone F

DOMENICA 28/01/2024 ORE 14:30

Atletico Ascoli-Matese 1-0 (Minicucci)

Avezzano-Vastogirardi 2-1  (Cattaneo, Roberti/Ruggieri)

Fossombrone-Real Monterotondo 3-0 (doppietta Casolla, Fraternali)

L’Aquila-Campobasso 2-0 (Alessandro, Banegas)

Roma City-Termoli  0-0

Sora-United Riccione 1-2 (Jirillo/Maio, Syku)

Tivoli Calcio-S. N. Notaresco 2-0 (Camilli, Cruz)

DOMENICA 28/01/2024 ORE 15:00

Vigor Senigallia-Chieti 1-1 (Tomba/Forgione)

 

 

Asia Di Palma

 

Serie D/Nicolò Santella passa al Treviso: ufficiale l’ingaggio in prestito

Dopo la risoluzione anticipata del prestito che lo legava al Piacenza, Nicolò Santella è sbarcato a Treviso. L’esterno, classe 2005 di proprietà della Spal, ha collezionato diciotto presenze alla sua prima stagione tra i “grandi” attirando così l’attenzione del Treviso. Con il club veneto giocherà nel girone C di Serie D e continuerà la corsa al vertice, nonostante i dodici punti di vantaggio dell’Union Clodiense, attualmente prima. Tutto è ancora possibile e il Treviso domenica affronterà in trasferta il Cjarlins Muzane, che lotta nei bassifondi della classifica. Di seguito l’annuncio del club e le prime parole del giocatore.

 

Il comunicato del club

L’esterno sinistro classe 2005 approda a Treviso in prestito dalla SPAL e dopo l’esperienza a Piacenza.

Treviso, 25 Gennaio 2024 – Il Treviso FBC 1993 rende noto che Nicola Santella è un nuovo giocatore biancoceleste. Nato a Napoli il 3 giugno 2005, l’esterno biancoceleste, arriva in prestito dalla SPAL e vestirà la maglia numero 16.

Dopo essere cresciuto nel vivaio della Spal, nella prima parte della stagione 23/24 ha disputato 18 partite con la maglia del Piacenza nel Girone B, realizzando anche 2 assist.”

Le prime impressioni della società e del giocatore

“A nome della società diamo il benvenuto a Nicola  è un ragazzo giovane , che già conosce la categoria e che andrà a rinforzare la fascia sinistra insieme e Mariutto e Lattuchella e siamo convinti che possa esserci di aiuto per raggiungere i nostri obiettivi.”

“Sono felice di approdare in una piazza come Treviso e ringrazio per la fiducia il Direttore e tutta la società  in questa prima parte di stagione ho assaggiato la Serie D, anche se in un altro girone ma sarò pronto quando il Mister avrà bisogno di me.”

 

Asia Di Palma

Eccellenza, girone C/Il Carpenedolo riparte da mister Roberto Inverardi: l’ufficialità

Il Carpenedolo nella giornata di ieri ha comunicato l’esonero di Nicola Ferrari ed ha subito provveduto ad ufficializzare il sostituto: Roberto Inverardi. L’allenatore, classe 1968, è reduce da una lunga avventura sulla panchina del CazzagoBornato con cui ha raggiunto gli obiettivi prefissati ed è arrivato ai playoff nella scorsa stagione. Dopo quattro anni, l’ex giocatore del Lumezzane ha lasciato i gialloneri e ieri si è accasato al Carpenedolo per affrontare la seconda parte di stagione nel girone C di Eccellenza. I rossoneri non vincono da due mesi e si trovano a +2 dalla zona play-out con i tre punti che mancano da due mesi. Per mister Inverardi, arriva subito una sfida delicata: quella contro il Casazza, a pari punti proprio con i bresciani. Dunque una sfida chiave in ottica salvezza e per far ripartire il Carpenedolo con l’obiettivo di riprendere il giusto cammino.

L’annuncio del club

” FC Carpenedolo comunica di aver affidato la panchina della Prima Squadra a mister 𝙍𝙤𝙗𝙚𝙧𝙩𝙤 𝙄𝙣𝙫𝙚𝙧𝙖𝙧𝙙𝙞.

Il tecnico arriva a Carpenedolo  dopo quattro stagioni sulla panchina del Cazzagobornato, che ha lasciato durante la scorsa estate, in precedenza ha allenato anche Rodengo, Lonato e Valgobbiazanano. Da giocatore ha invece legato gran parte della sua carriera al Lumezzane, dove è stato protagonista per diversi campionati in serie C.

La Società dà il benvenuto a Roberto Inverardi augurandogli buon lavoro.”

 

 

Asia Di Palma

Eccellenza, girone C/Primo rinforzo per il Casazza: dal Falco ecco Enrico Signori

Il Casazza Calcio ha reso ufficiale l’ingaggio di Enrico Signori dal Falco. Il centrocampista, classe 2001, ha già esordito con la nuova maglia nel corso dell’ultima partita del girone di andata persa contro la Forza e Costanza, sua ex squadra. La società neopromossa ospiterà domani la Juvenes Pradalunghese: uno scontro diretto importante per i biancoblu per rimanere fuori dalla zona playout. Il Casazza ha totalizzato 22 punti nelle prime diciassette partite frutto di 6 vittorie, 4 pareggi e 7 sconfitte. I biancoazzurri sono tornati in Eccellenza a distanza di tre anni dall’ultima volta e nella prima parte di stagione hanno alternato buoni risultati e altri meno convincenti ma i 22 punti sono comunque un bottino importante. Signori, cresciuto nella Virtus Ciserano Bergamo, ha esordito in Eccellenza con la Vertovese, poi ha vestito per due anni la maglia della Forza e Costanza siglando anche quattro reti.

L’annuncio ufficiale

“Diamo il benvenuto ad Enrico Signori 

L’abbiamo già visto in campo l’ultima partita dell’andata ed è il primo rinforzo di questo mercato invernale.
Classe 2001, Enrico è cresciuto nel Settore giovanile della VirtusCiserano Bergamo!
Ha incominciato la stagione presso la Società Falco e ora ha deciso di scegliere Casazza Virtus per dare il suo grande contributo in mezzo al campo.

Benvenuto e in bocca al lupo Enrico!

Forza Casazza Virtus!”

 

Asia Di Palma

Eccellenza, i bomber del girone di andata sono pronti a tornare in campo: da Carlos Salom ad Aldo Ferrari

Nel weekend riparte anche l’Eccellenza, che la scorsa settimana ha dedicato la domenica alla finale di Coppa Italia Eccellenza regionale tra Solbiatese e Ciliverghe. I varesini ne sono usciti vincitori dopo una lunga battaglia che si è protratta fino al nono rigore, che ha deciso la sfida. In campionato i neroazzurri affronteranno l’Accademia Pavese per riprendere il cammino nelle zone alte di classifica dove il Pavia guida con 35 punti, seguito dall’Oltrepo’ a 33, Magenta e Solbiatese a 32. I bresciani invece, dopo una lunga battaglia affrontata con onore, avranno subito un match di alto livello per riscattarsi: si sfida il Rovato, secondo in classifica. Ma la classifica marcatori dei tre gironi a che punto era? Sono otto i giocatori che hanno già raggiunto la doppia cifra: tre nel girone A, quattro nel B e uno nel C.

Girone A: bomber d’esperienza

Nel girone A ci sono tre attaccanti che hanno già raggiunto la doppia cifra: Carlos Antonio Salom (Castanese), Andrea Migliavacca (Casteggio, dal 22 dicembre alla Caronnese) e Andrea Antenucci (Pavia). Il primo ha siglato undici reti nel girone di andata e vuole trascinare la Castanese fuori dalle zone basse con i suoi 37 anni di esperienza in giro per il mondo. Infatti, l’attaccante italo-argentino, naturalizzato palestinese, ha mosso i primi passi in Argentina (dove è nato) per poi spostarsi in Europa, in Spagna, dove ha giocato per il Rayo Vallecano e il Pontevedra. Nel suo curriculum, da cittadino del mondo, si annoverano presenze nei massimi campionati di Messico (Puebla), Thailandia (Bangkok United) e India (Chennaiyin). L’attaccante della Castanese non è alla sua prima esperienza in Italia: nella penisola ha giocato per qualche mese al San Luca in Serie D e alla Civitanovese con cui ha raggiunto l’Eccellenza lo scorso anno. Arrivato in Lombardia quasi allo scadere del mercato, Salom ha portato tutta la sua esperienza siglando subito all’esordio, poi il pesante gol contro il Pavia, oltre a due doppiette. La sua avventura ripartirà domenica in casa del Casteggio: scontro importanti in termini di classifica. Segue, sempre a undici reti (3 rigori), Andrea Migliavacca. L’attaccante, classe 1994, ha cambiato casacca poco prima di Natale passando dal Casteggio alla Caronnese. I suoi undici gol sono stati segnati con i gialloblu e gli hanno permesso di guadagnarsi la chiamata della Caronnese, che si prepara a vivere un gran girone di ritorno. Migliavacca era stato, tra l’altro, l’autore della doppietta che ha deciso il match d’andata con la squadra di Caronno Pertusella ed ora i rossoblu avranno dalla loro una risorsa importante. A quota dieci (3 rigori) c’è Andrea Antenucci: attaccante, classe 1989, in forza al Pavia. Il bomber, originario di Termoli, ha siglato diverse reti decisive come quella al Saronno, alla Castanese, alla Base o la doppietta al Magenta o all’Fc Milanese. Antenucci è andato in rete anche nel 2-1 contro la Caronnese, il 4-1 con il Vittuone e il 3-2 con l’Oltrepo’: tutte gare vinte dai pavesi. Un impatto importante per l’ex Clivense, che riprenderà la stagione con la sua squadra, capolista del girone, ospitando la Sestese.

Girone B: Aldo Ferrari guida la classifica

La classifica marcatori del girone B vede quattro giocatori già in doppia cifra: Aldo Ferrari (Mapello), Luca Confalonieri (Ofannenghese), Filippo Comotti (Soresinese) e Mattia Bonseri (Leon). Il primo ha segnato un terzo delle reti di tutta la sua squadra: 14 gol per il bomber classe 1991, 43 per il Mapello capolista. Ferrari con doppiette, triplette e splendide punizioni si è reso protagonista e trascinatore del Mapello, che dopo la mancata promozione nella scorsa stagione non ha intenzione di lasciarsela scappare. A meno due lo segue Luca Confalonieri, 1993, dell’Offanenghese con dodici reti, di cui 3 su rigore. L’ex Breno e Virtus Ciserano ha subito portato il sorriso all’esordio siglando una doppietta in rimonta con il Castelleone. Poi un’altra nel match successivo con la Soncinese, arrivando a dodici a metà stagione ed avendo segnato più di tutti i suoi compagni messi assieme. Sul terzo gradino del podio momentaneo c’è Filippo Comotti: trequartista goleador della Soresinese. I suoi dieci gol (4 dagli undici metri)sono stati fondamentali in questo avvio di stagione: basti pensare che la squadra ne ha fatti 20 e la metà portano la sua firma. Infine, ha raggiunto la doppia cifra anche colui che nella scorsa stagione è stato incoronato come il re assoluto di tutta l’Eccellenza: Mattia Bonseri. Il bomber è attualmente a quota 10, ma nella scorsa stagione si è contraddistinto con i suoi 49 gol come il capocannoniere dell’Eccellenza italiana e in estate ha deciso di legarsi ancora alla Leon per riportare il club brianzolo in Serie D.

Girone C: Triglia guida in solitaria

Nel girone C c’è un solo giocatore attualmente in doppia cifra: Alessandro Triglia della Ciliverghe. Il club bresciano ha perso proprio domenica la finale di Coppa Italia Eccellenza regionale e ripartirà dal match in casa del Rovato. Il capocannoniere della squadra è proprio il classe 1988, autore di dieci reti (5 rigori) un terzo di tutti quelli segnati dalla squadra (30). L’ex Breno e Desenzano è ripartito dall’Eccellenza ed ha tagliato il traguardo delle 200 reti in carriera nel match di fin novembre contro il Falco.

 

Asia Di Palma

Serie D, girone C/Mestre: Gianpietro Zecchin fa un passo indietro: ufficiali le dimissioni

Nella serata di ieri il Mestre ha comunicato di aver accolto le dimissioni di Gianpietro Zecchin. Dopo cinque stagioni e mezzo sulla panchina del club veneziano, Zecchin ha deciso di farsi da parte per il bene del club. L’ex centrocampista di Sudtirol e Varese aveva chiuso la carriera proprio a Mestre e lì ha cominciato quella da allenatore raggiungendo la promozione in Serie D al termine della stagione 2018-2019 e arrivando in finale di Coppa Italia Eccellenza regionale. Nella stagione seguente, interrotta per Covid, il Mestre aveva chiuso al quinto posto e in quella 2020-2021 al sesto posto, ai piedi della zona play-off. Poi si era separato per un breve periodo dal club arancionero, salvo poi essere richiamato ad ottobre 2021 e chiudere al nono posto. Lo scorso anno, Zecchin ha guidato la squadra raggiungendo l’undicesimo posto con 43 punti. In questa stagione, dopo un grande avvio con sei vittorie nelle prime sette partite, la squadra ha avuto un calo e dal 22 ottobre non ha più vinto. Sei sconfitte consecutive, prima di tornare a fare punti a dicembre con tre pareggi di fila, seguiti dal k.o. prima di Natale con la Dolomiti Bellunesi e quello di inizio 2024 con la Monte Prodeco. I numeri da alta classifica di inizio stagione non sono più gli stessi e il ritmo è cambiato.

L’annuncio del club

“S𝗜 𝗘’ 𝗗𝗜𝗠𝗘𝗦𝗦𝗢 𝗚𝗜𝗔𝗡𝗣𝗜𝗘𝗧𝗥𝗢 𝗭𝗘𝗖𝗖𝗛𝗜𝗡
Nella serata di oggi arriva la notizia delle dimissioni di Gianpietro Zecchin, allenatore della Prima Squadra.

Queste le sue parole:

“𝑅𝑖𝑛𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜 𝑙𝑎 𝑆𝑜𝑐𝑖𝑒𝑡𝑎̀ 𝑝𝑒𝑟 𝑖 𝑡𝑎𝑛𝑡𝑖 𝑎𝑛𝑛𝑖 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎𝑡𝑖 𝑎𝑠𝑠𝑖𝑒𝑚𝑒 𝑚𝑎 𝑒̀ 𝑎𝑟𝑟𝑖𝑣𝑎𝑡𝑜 𝑖𝑙 𝑚𝑜𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑓𝑎𝑟𝑚𝑖 𝑑𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑠𝑝𝑒𝑟𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑎 𝑑𝑒𝑐𝑖𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑓𝑜𝑟𝑡𝑒 𝑒 𝑑𝑜𝑙𝑜𝑟𝑜𝑠𝑎, 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑎 𝑑𝑎𝑟𝑒 𝑢𝑛 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑟𝑖𝑏𝑢𝑡𝑜, 𝑢𝑛𝑎 𝑠𝑐𝑜𝑠𝑠𝑎, 𝑝𝑒𝑟 𝑖𝑙 𝑏𝑒𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑀𝑒𝑠𝑡𝑟𝑒, 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑐𝑖𝑡𝑡𝑎̀, 𝑝𝑒𝑟 𝑖 𝑡𝑖𝑓𝑜𝑠𝑖 𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑆𝑜𝑐𝑖𝑒𝑡𝑎̀ 𝑐ℎ𝑒 𝑖𝑛 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑖 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑖 𝑎𝑛𝑛𝑖 𝑚𝑖 ℎ𝑎 𝑑𝑎𝑡𝑜 𝑓𝑖𝑑𝑢𝑐𝑖𝑎”.

Questa la dichiarazione del Presidente Stefano Serena:

“𝐼𝑛 𝑛𝑜𝑠𝑡𝑟𝑖 𝑟𝑖𝑛𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑣𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑒𝑟𝑠𝑜𝑛𝑎, 𝑖𝑛 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑖𝑠: 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑒𝑟𝑖𝑒𝑡𝑎̀ 𝑚𝑎𝑖 𝑣𝑒𝑛𝑢𝑡𝑎 𝑚𝑒𝑛𝑜 𝑒 𝑎𝑙𝑙𝑒 𝑐𝑎𝑝𝑎𝑐𝑖𝑡𝑎̀ 𝑖𝑛𝑑𝑢𝑏𝑏𝑖𝑒. 𝐴𝑢𝑔𝑢𝑟𝑜 𝑎 𝑙𝑢𝑖 𝑖𝑙 𝑚𝑒𝑔𝑙𝑖𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑠𝑢𝑎 𝑐𝑎𝑟𝑟𝑖𝑒𝑟𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑎𝑟𝑎̀ 𝑠𝑖𝑐𝑢𝑟𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑟𝑖𝑐𝑐𝑎 𝑑𝑖 𝑠𝑜𝑑𝑑𝑖𝑠𝑓𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑖𝑛 𝑢𝑛𝑎 𝑝𝑖𝑎𝑧𝑧𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑜𝑠𝑠𝑎 𝑎𝑝𝑝𝑟𝑒𝑧𝑧𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑝𝑟𝑜𝑓𝑒𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑖𝑠𝑡𝑎 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑒 𝑒̀!!! 𝑆𝑜𝑛𝑜 𝑚𝑜𝑙𝑡𝑜 𝑑𝑖𝑠𝑝𝑖𝑎𝑐𝑖𝑢𝑡𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑒𝑝𝑖𝑙𝑜𝑔𝑜 𝑎𝑙 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑒 𝑛𝑜𝑛 𝑠𝑎𝑟𝑒𝑖 𝑚𝑎𝑖 𝑣𝑜𝑙𝑢𝑡𝑜 𝑎𝑟𝑟𝑖𝑣𝑎𝑟𝑒”

 

Asia Di Palma

Eccellenza/Il Darfo Boario allunga la rosa: primo innesto in attacco dal Cortefranca

Il club neroverde ha dato il via al proprio mercato invernale con un primo innesto offensivo: Mbengue Abdou Magib. L’attaccante, classe 1998, arriva al Darfo dall’Atletico Cortefranca con cui ha disputato questa prima parte di stagione. Le due squadre sono appaiate in classifica ad una lunghezza di distanza (Darfo 13-Cortefranca 12) e tra meno di due settimane ci sarà lo scontro diretto che potrebbe dire molto sulla corsa salvezza.

L’inizio di stagione del Darfo

Il Darfo ha vissuto un periodo complicato ad inizio stagione con cinque k.o consecutivi che hanno poi portato all’esonero dell’allora allenatore Riccardo Poma. Al suo posto è subentrato Vincenzo Cogliandro, ex Castellana, Vigasio e Ciliverghe, e nel suo staff è rimasto Bruno Stefani che aveva guidato il Darfo nella gara con l’Orceana dopo l’esonero di Poma. Dal punticino con l’Orceana sono passate sette gare e la squadra neroverde ha raccolto sei punti: frutto di due vittorie negli scontri diretti con Falco e Forza e Costanza. Nell’anticipo della tredicesima giornata, il Darfo ha giocato bene per settanta minuti con una big del girone come il Castiglione, ma come sottolineato da mister Cogliandro “Gli episodi sono stati decisivi, dobbiamo lavorare meglio negli ultimi venti minuti”. La necessità di allungare la squadra è ben chiara alla società, che ha iniziato il mercato invernale subito con un innesto offensivo.

L’annuncio del club

“Primo rinforzo dal mercato. Diamo il benvenuto a un nuovo attaccante che darà il suo contributo alla nostra squadra!”

Asia Di Palma

Serie D/Venete scatenate sul mercato: Marangon alla Dolomiti Bellunesi e un trequartista a Campodarsego

Due innesti di assoluta esperienza per Dolomiti Bellunesi e Campodarsego, che hanno aperto il mercato di dicembre piazzando subito colpi importanti. La Dolomiti Bellunesi ha acquisito le prestazioni sportive del bomber Giacomo Marangon. Il classe 1992 porta a Belluno l’esperienza di un intera carriera in D e gli oltre 150 gol. Per mister Zanini si tratta di un rinforzo importante per continuare a puntare alle posizioni di vertice. L’attaccante, originario di Porto Tolle, arriva dal Prato con cui ha collezionato 12 presenze complessive in questa stagione. In Veneto ha indossato le maglie di Adriese (138 presenze e 68 gol) e Union Clodiense (23 presenze, 10 reti) dimostrando sempre il grande fiuto per il gol. In carriera ha giocato anche per Ravenna, Desenzano, andando in doppia cifra, e Delta Porto Tolle. Si tratta di un grande colpo per la società che vuole diminuire lo svantaggio dall’Union Clodiense, già in fuga a +13. Come un segno del destino, domenica la Dolomiti avrà lo scontro con la capolista e i tifosi bellunesi sperano nel gol dell’ex di Marangon. In casa Campodarsego è approdato il trequartista, classe 1997, Filippo Segalina dal Montecchio Maggiore con cui ha siglato due reti in dieci presenze. Segalina ha quasi sempre orbitato in territorio veneto: in passato ha vestito le maglie di Este, Luparense, Mestre, Sona e per pochi mesi quella del Desenzano. Anche per lui, l’esordio potrebbe arrivare contro una sua ex squadra: il Campodarsego di Masitto fiderà l’Este di Pagan. In palio tre punti fondamentali per la zona playoff: chi vincerà metterà la freccia e sorpasserà l’altra.

Bomber Marangon alla corte di Zanini

Giacomo Marangon è un nuovo giocatore della SSD Dolomiti Bellunesi. Ed è, soprattutto, un rinforzo di assoluto spessore, pronto ad arricchire l’organico a disposizione di mister Nicola Zanini.

Classe 1992, originario di Porto Tolle, Marangon è un atleta da oltre 150 gol all’interno di una carriera vissuta prevalentemente in serie D. Proprio in D, al di là della recente parentesi al Prato, è sempre andato in doppia cifra in termini di gol segnati: dall’esordio con la maglia del Delta, nella stagione 2011-2012, passando per le esperienze con Adriese, Clodiense, Desenzano Calvina e Ravenna.

A dare il benvenuto a Marangon è il direttore generale, Luca Piazzi: «È un giocatore destinato a completare la nostra rosa, fortemente voluto dalla dirigenza e dal mister. Può farci fare il salto di qualità e migliorare tutti. Giacomo arriva con forti motivazioni, siamo felici di averlo tra noi e di aver portato a termine l’operazione in un mercato strano come quello invernale: nel momento in cui è emersa questa opportunità, l’abbiamo subito colta».

Trequartista per mister Masitto; un attaccante saluta

“Il Campodarsego Calcio informa di aver acquisito le prestazioni sportive del calciatore Filippo Segalina. Nato il 30 giugno 1997, Segalina è un trequartista che ha vestito in carriera le maglie di Luparense, Arcella, Este, Calvina, Sona, Desenzano, Mestre e Montecchio Maggiore, società con cui ha disputato la prima parte del campionato. “Filippo è già stato con me un anno, quindi ne conosco molto bene sia le qualità tecniche, sia quelle morali e lo ritengo un ottimo giocatore che si adatterà molto bene al gioco indicato dal nostro Mister Masitto”, le parole del direttore sportivo Alberto Briaschi. Un gran colpo quello messo a segno dal presidente Daniele Pagin e dal ds, che darà ancora più qualità alla rosa dell’allenatore Masitto. Intanto la società comunica anche il trasferimento dell’attaccante Alberto Reato, classe 2004, allo Spinea, in Eccellenza. A Reato vanno un ringraziamento per l’impegno profuso e un in bocca al lupo per la nuova sfida professionale”

Asia Di Palma